Frasi sulla voce

Frasi sulla voce: aforismi, citazioni

Citazioni, aforismi e frasi sulla voce, ovvero sul suono creato dall’apparato umano predisposto a questo ruolo, con risultati variabili a seconda della tipologia, tra cui bisbiglio, tono normale, tono alto.

Citazioni sulla voce

– Una voce non può trascinare la lingua e le labbra che le diedero le ali. Da sola, deve cercare l’etere. (Khalil Gibran)

– Un amico è una persona con cui posso essere sincero: in sua presenza posso pensare ad alta voce. (Ralph Waldo Emerson)

– Presto a tutti il tuo orecchio, a pochi la tua voce. (William Shakespeare)

– Nulla altera le qualità materiali della voce quanto il fatto di contenere il pensiero. (Marcel Proust)

– Tutto diventa un po’ diverso appena lo si dice a voce alta. (Hermann Hesse)

– La voce della maggioranza non è garanzia di giustizia. (Friedrich Schiller)

– Due voci possenti ha il mondo: la voce del mare e la voce della montagna. (William Wordsworth)

– L’armonia più dolce è il suono della voce di colei che amiamo. (Jean de La Bruyère)

– Generalmente la sua voce giungeva attraverso il filo del telefono come qualcosa di dolce e fresco, quasi come se una zolla di un verde campo da golf fosse giunta navigando alla finestra dell’ufficio, ma quella mattina sembrò dura e asciutta. (F. Scott Fitzgerald)

– Generalmente la sua voce giungeva attraverso il filo del telefono come qualcosa di dolce e fresco, quasi come se una zolla di un verde campo da golf fosse giunta navigando alla finestra dell’ufficio, ma quella mattina sembrò dura e asciutta. (F. Scott Fitzgerald)

– L’unico tiranno che accetto in questo mondo è la voce silenziosa dentro di me. (Mahatma Gandhi)

– La voce non ha bisogno di trasportare sulle ali la lingua e le labbra, quindi si spinge su nel cielo; allo stesso modo l’aquila non ha bisogno di portarsi dietro il nido, ma si solleva nel vasto firmamento. (Khalil Gibran)

– Si scoprono al telefono le inflessioni di una voce che non si distingue finché non è dissociata da un viso in cui si oggettiva la sua espressione. (Marcel Proust)

– Non c’è meno eloquenza nel tono della voce, negli occhi e nell’atteggiamento che nella scelta delle parole. (François de La Rochefoucauld)

– Tutti quelli che non hanno niente di importante da dire parlano ad alta voce. (Enrique Jardiel Poncela)

– Due voci possenti ha il mondo: la voce del mare e la voce della montagna. (William Wordsworth)

– Non c’è meno eloquenza nel tono della voce, negli occhi e nell’atteggiamento che nella scelta delle parole. (François de La Rochefoucauld)

– Una voce forte non può competere con una voce chiara, anche se questa non fosse altro che un semplice mormorio. (Confucio)

Aforismi sulla voce

– In verità noi parliamo solo a noi stessi, ma talvolta lo facciamo a voce abbastanza alta perché gli altri ci possano udire. (Khalil Gibran)

– La mia voce ha avuto una lunga, ininterrotta carriera. Merita di essere messa a riposo con silenzio e dignità, non strapazzata di tanto in tanto per vedere se può ancora fare ciò che era solita fare. Non può. (Beverly Sills)

– Una voce forte non può competere con una voce chiara, anche se questa non fosse altro che un semplice mormorio. (Confucio)

– Il piacere e la vendetta sono più sordi del serpente alla voce di una decisione equa. (William Shakespeare)

– Quando si grida è indifferente quale parola si vesta del grido, lo sfogo si trova nell’emissione di voce. (Italo Svevo)

– La voce smaschera gli intenti, i gesti bassi. (Sofocle)

– Una voce è un dono umano; dovrebbe essere apprezzata e utilizzata, mormorare un discorso umano completo è possibile. L’impotenza e il silenzio vanno assieme. (Margaret Eleanor Atwood)

– L’occhio sceglie, ma la voce conferma e l’olfatto annuisce. (Ramón Eder)

– La nostra voce è la musica che fa il vento quando ci attraversa il corpo. (Daniel Pennac)

– La voce della vita in me non può raggiungere l’orecchio della vita in te; parliamoci, tuttavia, per non sentirci soli. (Kahlil Gibran)

– Mi piacerebbe saper cantare, ma ho una pessima voce. (Kate Upton)

– Il segreto del canto risiede tra la vibrazione della voce di chi canta e il battito del cuore di chi ascolta. (Khalil Gibran)

– Mi basta visualizzare il personaggio nella mia testa e la voce adatta esce di conseguenza. (Jim Cummings)

– Solo ciascuno sa che voce ha il suo silenzio. (Hasier Aguirre)

– Il suono della mia voce ed il mio aspetto non mi piacciono. (Bill Hader)

– La mia voce ha avuto una lunga, ininterrotta carriera. Merita di essere messa a riposo con silenzio e dignità, non strapazzata di tanto in tanto per vedere se può ancora fare ciò che era solita fare. Non può. (Beverly Sills)

– Se avesse avuto solo la voce, avrebbe spezzato il tuo cuore, ma aveva anche un corpo bellissimo e un volto dalla grazia senza tempo. (Ernest Hemingway)

– La percentuale di incidenza della dote naturale è molto bassa. Per cantare ci vuole anche la voce, ma è l’uso che se ne fa quello che conta. (Alfredo Kraus)

Frasi sulla voce

– Non c’è niente di paternalistico nella sua voce, eppure non posso non pensare che sembra un maestro che sta per spiegare una lezione ai propri scolari. (Suzanne Collins)

– Talvolta ascolto le voci senza lasciarmi distrarre dalle parole che contengono. In quei momenti sono le anime che sento. Ciascuna ha la vibrazione che le è propria. Certe emettono solo note stonate: bisognerebbe che un Dio ne tendesse nuovamente le corde, come un cieco che accorda un pianoforte. (Christian Bobin)

– La parola scritta m’ha insegnato ad ascoltare la voce umana, press’a poco come gli atteggiamenti maestosi e immoti delle statue m’hanno insegnato ad apprezzare i gesti degli uomini. Viceversa, con l’andar del tempo, la vita m’ha chiarito i libri. (Margherite Yourcenar)

– Se il timbro è la pelle della voce, il tono è la sua carne emozionata. (Miguel Angel Arcas)

– Il mistero della voce è suggestivo: pensiamo che fin dal grembo di nostra madre impariamo a riconoscere la sua voce e quella del papà; dal tono di una voce percepiamo l’amore o il disprezzo, l’affetto o la freddezza. La voce di Gesù è unica. (Papa Francesco)

– L’armonia più dolce è il suono della voce di colei che amiamo. (Jean de La Bruyère)

– La voce dell’uomo è l’apologia della musica. (Friedrich Wilhelm Nietzsche)

– Anche solo immaginare il tuo modo di parlare mi calma. E mi rende felice. Mi scorre nel corpo come una medicina, facendoti gorgogliare dentro di me. Non smettere. Non smettere mai. (David Grossman)

– La coscienza non è altro che l’eco della voce di Dio dentro l’anima. (Evelyn Beatrice Hall)

– Era il tipo di voce che le orecchie seguono come se ogni parola fosse un arrangiamento di note che non verrà mai più suonato. (F. Scott Fitzgerald)

– La voce umana è il più bello strumento che esista, ma è anche il più difficile da suonare. (Richard Strauss)

– L’inebriante ondulazione della sua voce era un tonico fantastico nella pioggia. Rimasi ad ascoltarne il suono per qualche istante, su e giù, col mio orecchio soltanto, prima che giungessero le parole. (F. Scott Fitzgerald)

– Nella voce, come pure nello sguardo c’erano una dolcezza e una serietà simili a quelli che hanno le persone continuamente concentrate in un’unica opera amata. (Lev Tolstoj)

– E’ la tua voce che mi tranquillizza. È il tuo modo di parlare, il tuo modo di chiamarmi, quel nomignolo che mi riservi. È che sei tu. E quando si tratta di te, io non lo so che mi succede. Per quanto cerchi di trattenermi, se si tratta di te io sono felice. (Carlos Ruiz Zafón)

– La voce non ha bisogno di trasportare sulle ali la lingua e le labbra, quindi si spinge su nel cielo; allo stesso modo l’aquila non ha bisogno di portarsi dietro il nido, ma si solleva nel vasto firmamento. (Khalil Gibran)

– Come posso dire se la tua voce è bella. So soltanto che mi penetra e mi fa tremare come una foglia e mi lacera e mi dirompe. (Karin Boye)

– Non cercare la voce nei pesci né la virtù nelle persone male educate. (Plutarco)

– Il segreto del canto risiede tra la vibrazione della voce di chi canta e il battito del cuore di chi ascolta. (Khalil Gibran)

– Credo che quella voce lo prendesse maggiormente per il suo calore fluttuante, febbrile poiché era oltre ogni sogno: quella voce era un canto immortale. (F. Scott Fitzgerald)