Helsinki: cosa vedere nella capitale della Finlandia

Cosa vedere a Helsinski, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Suomenlinna, stazione centrale e il museo nazionale.

Cattedrale di Helsinki

Turismo Helsinki

Andando per turismo a Helsinki in Finlandia con le molte attrazioni e iniziative presenti non ci si annoia mai neanche rimanendoci a lungo.

Principale centro commerciale e capitale della Finlandia, è situata su una piccola penisola, bagnata su tre lati dal mar Baltico e circondata da isolotti tra cui la fortezza di Suomenlinna.

Fondata nel 1550 da Gustavo Vasa sulle rive del fiume Vanda e spostata successivamente, nel 1640, nel luogo attuale.

Helsinki, che è la capitale della Finlandia ed è conosciuta anche come la perla bianca del Nord, è una città circondata dal mare che, con vari ponti che la collegano alla terra ferma, cambia il suo aspetto al variare delle stagioni che con i loro colori le donano un immenso fascino.

Il centro di Helsinki si è sviluppato intorno alla piazza del Senato e comprende principalmente palazzi neoclassici.

I luoghi principali da visitare ad Helsinki sono la Cattedrale ortodossa Uspenski, il vecchio senato Senaatintori, l’università, la piazza del mercato Kauppatori con la statua di Havis Amanda, il museo nazionale e quello di arte contemporanea Kiasma, l’Opera, la chiesa scavata nella roccia Temppeliaukion Kirkko, il centro moderno di Kamppi e il viale di Esplanadi.

Un panorama mozzafiato è visibile dalla terrazza del cafè al tredicesimo piano dell’hotel Torni situato in Kalevankatu, una via che interseca Mannerheimintie nei pressi di Stockmann ovvero del grande magazzino considerato il maggiore in Europa.

A Helsinki si possono ammirare inoltre anche esempi di architetture moderne come la stazione centrale e la casa dei concerti denominata Finlandia.

Molto interessante è visitare l’isola di Suomenlinna, fortificata ai tempi dell’occupazione svedese e perfettamente conservata, dove ammirare i sofisticati sistemi di difesa che la rendono una delle principali attrazioni turistiche.

Per chi ama fare acquisti, l’ideale è spostarsi a l’Esplanade, la zona commerciale dove sono concentrati i negozi tra strade e giardini verdeggianti.

Ai cultori delle fiabe nordiche è consigliata la visita di Seurasaari, un museo all’aperto che ha come tema lo stile di vita tradizionale.

Non va dimenticata l’importanza del paesaggio che costituisce una ulteriore attrattiva da osservare nella sua interezza e complessità, costituito da tante isole e isolotti collegati con la terraferma attraverso comodi ponti e linee regolari di traghetti passeggeri.

Il paesaggio di Helsinki rappresenta una delle principali attrazioni di questa città.

Innanzitutto il fatto stesso di vedere questa città estesa su un grande numero di piccole isole la rende molto particolare, grazie ai numerosi ponti di collegamento e al servizio traghetti.

Il paesaggio muta grandemente tra il periodo estivo, in cui prevale una vegetazione lussureggiante, e il periodo invernale che la vede completamente imbiancata, fredda ma sempre affascinante.

Da tener presente che il clima di Helsinki è molto freddo in inverno e mai caldo in estate in cui le temperature non superano i 20 gradi.

A Helsinki, nonostante questo centro urbano rimanga fuori dal circolo polare artico, è possibile anche ammirare il paesaggio suggestivo creato dalle notti bianche, fenomeno in cui non fa mai completamente notte e che si ripete per alcune settimante durante il corso dell’anno.

Si tratta di un crepuscolo permanente che avviene per circa 15 giorni intorno al 21 giugno e durante il quale il sole rimane appena sotto l’orizzonte non facendo scurire il cielo completamente.

Tra le attività economiche principali spicca l’industria tessile, della carta, dei mobili, navale, dello zucchero oltre a distillerie da visitare Helsinki.