Tolmezzo: cosa vedere, Museo arti popolari

Cosa vedere a Tolmezzo, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Duomo, Palazzo Garzolini e Museo delle arti popolari di Palazzo Campels.

Piazza XX settembre - Tolmezzo

Turismo Tolmezzo

Situato in provincia di Udine, da cui dista 52 km, nella media valle del Tagliamento alla confluenza del But, lungo il tracciato dell’antica via transalpina che conduceva al Passo di Monte Croce Carnito, a 1362 metri di altitudine, Tolmezzo ha origini probabilmente romane.

In epoca medievale fu dominio prima del patriarca di Aquileia e successivamente divenne comune autonomo, fino a raggiungere il massimo splendore nel quattordicesimo secolo.

Nel 1420 passò alla Repubblica di Venezia, conservando i privilegi acquisiti in passato.

Dopo il terremoto del 1976 Tolmezzo, gravemente danneggiata, venne ricostruita con criteri antisismici.

In piazza XX settembre, che costituisce il centro cittadino, si trova il settecentesco Duomo, dove si trovano interessanti sculture del sedicesimo secolo e pale d’altare del diciottesimo.

Nella stessa piazza si affaccia Palazzo Garzolini, che si distingue per il portico e le lapidi inserite nella facciata.

All’interno del Palazzo Campeis, in Piazza Garibaldi, è ospitato il Museo delle arti popolari, dove sono raccolte le maggiori testimonianze riguardanti le attività quotidiane, artigianali e agricole friulane.

Sono esposti oggetti in legno lavorato, attrezzi, ferro battuto, ceramica, indumenti, merletti e mobili intagliati.

Inoltre è possibile ammirare molti dipinti seicenteschi, realizzati dall’artista locale Nicola Grassi, e due sculture, opera di Domenico da Tolmezzo e Giovanni Martini.