Spotorno: cosa vedere nel borgo marinaro

Cosa vedere a Spotorno, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Castello trecentesco, Chiesa Santissima Annunziata, Bergeggi e spiaggia.

Spiaggia e isolotto Bergeggi - Spotorno

Turismo Spotorno

Con le caratteristiche tipiche di un borgo marinaro, Spotorno si presenta caratterizzato da piccole strade, dove si possono notare alcuni palazzi aventi delle piccole logge caratterizzate da colonne e bifore, oltre a case con meridiane dipinte sulle facciate.

La chiesa della Santissima Annunziata, di epoca barocca e costruita sopra un precedente edificio di culto, ha un interno a navata unica comprendente cinque cappelle laterali, inoltre sono presenti alcune opere degne di nota, tra cui la Madonna con il Bambino e i Santi Pietro e Paolo, di De Ferrari, e la Madonna con il Bambino tra i Santi Antonio da Padova e Francesco di Domenico Piola.

Sul primo altare a sinistra si trova l’Incredulità di San Tommaso, mentre nelle cappelle successive risaltano il Battesimo di Cristo alla presenza di Santa Lucia, opera attribuita a Bernardo Castello, e l’Immacolata Concezione di Giovan Lorenzo Bertolotto, oltre alla statua della Madonna di Misericordia del 1685 e l’Apparizione del Bambino Gesù a San Filippo Neri, realizzata da Giovanni Andrea Carlone nel 1687.

All’esterno della chiesa sono visibili alcune tracce degli affreschi originali del XV secolo, raffiguranti il Gesù Risorto e l’Annunciazione.

L’Oratorio della Santissima Annunziata di Spotorno, che fu costruito intorno alla metà del 1600, conserva al suo interno opere di artisti liguri, tra cui le tele Annunciazione e Crocifissione, il Matrimonio della Vergine di Giulio Benso del 1659 e l’Adorazione dei pastori del 1664, oltre a notevoli sculture in legno policromo.

Dominano il paese i resti del castello trecentesco, avente pianta quadrata e postazioni di guardia poste agli angoli della cinta muraria.

Nelle vicinanze è possibile visitare il villaggio Monte, che ha conservato intatto il suo aspetto originario.

Di fronte a Spotorno è collocato l’isolotto di Bergeggi, dove probabilmente si trovava l’antico faro di Vada Sabatia, che era un porto romano.

In questo luogo si rifugiarono a partire dal quarto secolo alcuni monaci, inoltre l’isolotto conserva due torri, di cui una di epoca romana e una medievale, oltre ai resti di una chiesa risalente all’undicesimo secolo.

Tra le feste tradizionali che si svolgono a Spotorno, risalta la regata dei rioni, che ha luogo annualmente nel mese di settembre, caratterizzata da costumi d’epoca cinquecentesca.

La spiaggia di Spotorno è di sabbia, sono presenti stabilimenti balneari e spiagge libere, quest’ultime situate prevalentemente nel tratto iniziale e finale del litorale di competenza.