Siria: informazioni utili viaggio

Guida turistica viaggio in Siria, tutte le cose importanti da conoscere prima di partire per una vacanza in questo stato nell’Asia occidentale.

cartina Siria

Siria in breve

  • Capitale: Damasco
  • Superficie in kmq: 185.180
  • Numero di abitanti: 20.367.000 (2009)
  • Religione: musulmana (maggioranza sunniti), 10% cristiana (ortodossi, armeni, cattolici e protestanti) e piccole comunità ebraiche.

Dove si trova la Siria

bandiera siria La Repubblica Araba di Siria si trova nell’Asia occidentale. Confina a nord con la Turchia, a est e sud-est con l’Iraq, a sud con la Giordania, a sud-ovest con Libano e Israele, a ovest è bagnata dal Mar Mediterraneo per soli 183 Km. La fascia costiera, stretta e pianeggiante, è delimitata dalla Catena Alauita che corre parallela alla costa fino al confine con il Libano, lungo il quale si snoda la catena montuosa dell’Antilibano con la cima più alta del paese, il monte Hermon, 2.814 metri s.l.m.

Verso sud-ovest la catena digrada nella regione collinare formata dalle alture del Golan, mentre nella Siria meridionale si eleva isolato il gruppo vulcanico del Gebel Druso. L’interno del paese è formato in prevalenza da tavolati desertici, interrotti da fertili pianure lungo i fiumi Eufrate ed Oronte.

Idrografia Siria

Il territorio siriano è attraversato da due corsi d’acqua importanti, l’Eufrate e l’Oronte. A sua volta l’Eufrate riceve un abbondante contributo d’acqua dagli affluenti Balîkh e Khabur. Il confine con la Turchia per un breve tratto è segnato dal fiume Tigri.

Clima Siria

Nelle fascia costiera della Siria il clima è mitigato dal Mediterraneo, fra inverno ed estate non c’è molta differenza di temperatura. L’inverno è mite e piovoso, l’estate abbastanza calda ed umida. Un clima di tipo continentale con inverni abbastanza rigidi e piovosi interessa la zona montuosa, mentre nelle regioni interne le precipitazioni diminuiscono. In estate è moldo caldo e c’è molta di siccità. Procedendo verso oriente, sui tavolati, il clima si trasforma in desertico.

Popolazione Siria

La popolazione è formata da arabi, con minoranze di curdi, armeni, turchi ed altri.

Fuso orario Siria

In Siria la differenza di fuso orario è 1 ora avanti rispetto all’Italia. Quando in Italia vige l’ora legale non c’è nessuna differenza di orario.

Lingua parlata

La lingua ufficiale della Siria è l’arabo.

Economia

Il settore agricolo impiega circa il 30% della popolazione attiva e ricopre un ruolo molto importante per l’economia siriana, nonostante la produzione abbia risentito di brusche riduzioni causate dalla siccità. La siria si colloca ai primi posti nella classifica mondiale dei produttori d’olio d’oliva e di pistacchi. Di rilievo anche la produzione di cumino, grano, orzo e barbabietola da zucchero.

L’economia della Siria dipende molto dal settore petrolifero che rappresenta una fonte primaria per le entrate statali e contribuisce notevolmente alla formazione del PIL, ma deve fare i conti con una costante diminuzione della produzione. Per contrastare tale situazione il governo ha intrapreso vari provvedimenti, fra cui una maggiore attenzione allo sfruttamento del gas naturale proveniente dalla riserve naturali presenti nel paese.

Le Autorità siriane si stanno comunque orientando verso la liberalizzazione dell’economia, considerando che nell’industria, la maggior parte delle imprese operanti nei settori principali, sono enti pubblici controllati dal governo. Il settore del turismo sta assumendo un ruolo di crescente importanza.

Quando andare in Siria

Il periodo migliore per visitare la Siria è aprile-maggio e settembre-ottobre.

Documenti necessari viaggi Siria

Ai cittadini italiani per entrare in Siria occorre il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi. Inoltre è necessario il visto d’ingresso, che dovrà essere richiesto prima della partenza presso l’Ambasciata siriana a Roma. Per ottenere il visto non devono risultare visti d’Israele sul passaporto e neanche timbri egiziani o giordani rilasciati ai posti di frontiera con Israele (Taba, Rafah, King Hussein ed altri).

Il visto ha una validità di 3 mesi dalla data del rilascio e consente un soggiorno nel paese fino a 15 giorni. Per ottenere una proroga del soggiorno è necessario rivolgersi alle Questure locali (Ufficio immigrazione) di qualsiasi città siriana entro il quattordicesimo giorno di permanenza nel paese, muniti di 4 foto formato tessera. Al momento dell’ingresso nel paese viene fatta compilare una carta d’entrata, da conservare durante il periodo di permanenza e da restituire al momento dell’uscita.

Telefono

– Il prefisso internazionale per telefonare dall’Italia in Siria è: 00963
– Il prefisso internazionale per telefonare dalla Siria in Italia è: 0039

La rete GSM copre bene le città di Damasco ed Aleppo, ma è carente nelle zone più isolate.

Elettricità

La corrente elettrica in Siria è a 220 V 50 Hz. Prese di tipo europeo (C,E,L). Si consiglia munirsi di adattatore di corrente.

Moneta e carta di credito

La moneta ufficiale della Siria è la Lira Siriana. E’ possibile cambiare sia euro che dollari presso gli sportelli bancari, all’aeroporto, alla frontiera, i maggiori alberghi. Non è permesso fare acquisti in valuta straniera, escluso i casi in cui vengano effettuati pagamenti in dollari negli alberghi più importanti.

Comunque dovranno essere conservate le ricevute di cambio e la moneta non spesa dovrà essere riconvertita prima della partenza. Le principali carte di credito vengono accettate negli alberghi di categoria elevata, nei negozi e ristoranti di lusso, per l’acquisto di biglietti aerei o noleggio automobili. Il prelievo di contante con bancomat o carta di credito è limitato.

Come arrivare in Siria

Gli scali principali della Repubblica Araba di Siria sono l’Aeroporto Internazionale di Damasco, situato a circa 30 Km. a sud-est di Damasco, e l’Aeroporto Internazionale di Aleppo, che si trova nella parte sud-occidentale della città di Aleppo. La compagnia di bandiera siriana Syrian Air effettua voli diretti da Roma, Aeroporto Leonardo Da Vinci, e Milano, Aeroporto di Malpensa, a Damasco (bisettimanali) ed Aleppo (una volta la settimana). Alitalia collega con voli diretti plurisettimanali Roma Fiumicino a Damasco.

Vaccinazioni Siria

Per entrare in Siria non sono richieste vaccinazioni obbligatorie; la vaccinazione contro la febbre gialla è richiesta solo a chi proviene da zone infette. Sono consigliate le vaccinazioni contro l’epatite A, B e l’antitifica. Il rischio Malaria, esclusivamente nella forma benigna da Pl. vivax, esiste da Maggio a Ottobre in limitati focolai nelle zone al confine settentrionale, in particolare nel nord-est del Paese.

E’ opportuno seguire alcuni accorgimenti igienici, bere solo acqua imbottigliata senza aggiunta di ghiaccio, mangiare carni e verdure solamente cotte, la frutta solo se sbucciata personalmente. Prima della partenza è consigliata la stipulazione di un’assicurazione sanitaria che copra le spese mediche ed un eventuale rimpatrio.