Serra Arrabida: parco naturale del Portogallo

Dove si trova il parco naturale di Serra Arrabida, come si presenta il massiccio, caratteristiche della zona, principali spiagge e gite in barca presso l’estuario del Sado.

Parco naturale di Serra Arrabida

Parco naturale di Serra Arrabida

Il parco naturale della Serra da Arrabida, collocato vicino al mare, si presenta con un paesaggio che spazia dal blu intenso del mare alle verdi colline.

La Serra da Arrabida, di origine calcarea, si sviluppa da ovest verso est per trentacinque chilometri di lunghezza e sei di larghezza, dal Capo Espichel a Palmela.

Il complesso è costituito dal versante meridionale di una vasta sinclinale di calcari giurassici che sprofonda sotto l’estuario del fiume Tago e riappare a nord, andandosi ad appoggiarsi al massiccio di Sintra.

Il piccolo massiccio si presenta asimmetrico tra i versanti nord e sud, con il versante meridionale in dolce declivio, decomposto in crets e corridoi consecutivi.

Per lungo tempo ricoperta di foreste, quella zona fu riserva di caccia dei signori del luogo, con una forte presenza di lupi e cinghiali.

Con l’abrogazione dei decreti di protezione, avvenuta nel secolo diciottesimo, iniziò una rapida colonizzazione, con il conseguente sviluppo di un’agricoltura variegata.

Il versante meridionale, costituito da uno strapiombo di 500 metri su una costa frastagliata comprensiva di numerose grotte marine, rappresenta la parte più bella della Serra Arrabida, con i colori della vegetazione e delle rocce molto somiglianti a quelli della costa mediterranea.

La spiaggia di Portinho da Arrabida è un luogo di eccezionale bellezza, collocato al centro di un golfo riparato sopra il quale domina la Serra da Arrabida.

Nelle acque limpide di Pedra da Anixa, piccola isola vicinissima alla spiaggia, è possibile effettuare delle immersioni subacquee per ammirare una flora e una fauna fantastiche.

Altra spiaggia molto apprezzata è quella di Figuerinha, inoltre presso la riserva naturale all’estuario del Sado sono presenti altre attrazioni, tra cui delfini da vedere durante una gita in barca e un osservatorio per uccelli, che consente di vedere oltre duecento specie.

Se si ha occasione di visitare il parco di Serra Arrabida durante le stagioni autunnali e invernali, è possibile vedere numerosi fenicotteri rosa presso l’estuario del Sado, mentre in primavera e in estate i chilometri di spiagge presenti sulla penisola di Troia consentono di compiere lunghe passeggiate.