San Remo: cosa vedere, Santuario Madonna della Costa

Cosa vedere a San Remo, itineari turistici comprendenti i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Duomo, Piazza Eroi Sanremesi, La Pigna, Santuario Madonna della Costa, Palazzo Borea d’Olmo, museo archeologico, mercato dei fiori e casino municipale.

Teatro Ariston - San Remo

Turismo San Remo

Situata in Liguria nella Riviera di Ponente, nel tratto compreso tra Capo Verde e Capo Nero, San Remo è una celebre località balneare, nota a livello internazionale oltre che dal punto di vista turistico anche per la coltivazione dei fiori e per il festival della canzone italiana.

Con i primi insediamenti umani nella zona che risalgono alla preistroria, certamente San Remo esisteva già in epoca romana.

Durante il medioevo appartenne alla Chiesa di Genova, che alla fine del 1200 la vendette alle famiglie dei Doria e dei Mari.

In seguito San Remo divenne libero comune e nel 1815 fu annessa al regno sabaudo.

Tra i principali monumenti rientra il Duomo, costruito nel 1200 sopra una precedente chiesa, della quale sono rimasti alcuni resti strutturali.

Sulla Cattedrale di San Siro domina l’alta torre campanaria mentre nell’interno sono conservate molteplici opere d’arte.

A lato del duomo è situato il Battistero medievale, che venne ristrutturato nel 1600.

Accanto si trova la canonica del dodicesimo secolo, caratterizzata dalla presenza di un notevole chiostro, mentre di fronte è collocato l’oratorio cinquecentesco dedicato all’Immacolata Concezione.

A breve distanza è posta la Piazza degli Eroi Sanremesi, luogo dove si svolge il mercato e da dove inizia la parte più antica della cittadina, detta la Pigna e caratterizzata da minuscole vie medievali, su cui si affacciano alte abitazioni frequentemente unite da archi.

In posizione dominante sul quartiere si trova il Santuario della Madonna della Costa, risalente al diciassettesimo secolo.

Il Palazzo Borea d’Olmo, risalente al quindicesimo secolo ma rimaneggiato successivamente, presenta un’interessante facciata barocca, abbellita da due notevoli portali sovrastati da sculture.

Nell’interno è ospitato il museo civico archeologico, dove sono esposti reperti preistorici e romani.

Nelle vicinanze si trovano il mercato dei fiori e il casinò municipale, edificio in stile liberty costruito tra il 1904 e il 1906 da Eugenio Ferret, sede di importanti manifestazioni cittadine.

Proseguendo si giunge a Corso Imperatrice, elegante strada lungo la costa dove si trova la chiesa Russa, edificata nel 1874 in seguito al soggiorno dell’imperatrice russa Maria Aleksandrovina.

Nel parco Marsaglia, dotato di auditorium, si svolgono spesso concerti.

In corso Cavallotti si trovano la Villa Comunale, comprendente vasti giardini, e la Villa Alfred Nobel, residenza in cui cessò di vivere il celebre scienziato.

Da questo luogo inizia Corso Trento e Trieste, suggestiva passeggiata pedonale lungomare.

In corso Matteotti si trova il Teatro Ariston, che costituisce il luogo dove si svolge ogni anno il Festival di San Remo della canzone italiana.

Nei dintorni, a 8 km si trova Bussana Vecchia, antico villaggio andato distrutto a seguito del terremoto del 1887 ma ricostruito da artisti italiani e stranieri, che vi hanno aperto numerosi negozi e botteghe artigiane.

Tra le escursioni, degna di nota è quella a Baiardo, antico borgo distante circa 24 km dal centro, dove sono conservate notevoli testimonianze antiche, tra cui il Palazzo dei Conti di Baiardo, i resti della Chiesa di San Nicolò e, a breve distanza dall’abitato, la piccola chiesa di San Gregorio.

A 7 km si trova Ceriana, interessante borgo medievale che ha ben conservato l’impianto urbanistico originale.

Monte Bignone, che si trova a 12 km ed è raggiungibile anche tramite funivia, costituisce un suggestivo luogo da cui godere di un ottimo panorama verso la costa e l’entroterra.