San Ginesio (Macerata): cosa vedere, Ospedale dei pellegrini

Cosa vedere a San Ginesio, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Ospedale dei pellegrini, Chiesa Collegiata e Chiesa di San Francesco.

Ospedale dei pellegrini - San Ginesio

Turismo San Ginesio

Situata nelle Marche in provincia di Macerata, da cui dista 29 km, a San Ginesio sono presenti le mura risalenti al quattordicesimo e quindicesimo secolo, erette con lo scopo rinforzare quelle precedenti del duecento.

Caratterizzate da torri e baluardi, comprendono la Porta Picena del quattordicesimo secolo, che consente l’accesso al borgo medievale.

L’Ospedale dei Pellegrini consiste in edificio costruito alla fine del 1200, caratterizzato da un portico ad archi e da una loggia del 1400.

La duecentesca Chiesa di Sant’Agostino, pur essendo stata ristrutturata, ha mantenuto intatto il suo stile romanico-gotico.

Nell’ex convento degli Agostiniani del diciassettesimo secolo è interessante vedere il grande chiostro porticato e la biblioteca comunale.

La Chiesa collegiata romanica, dotata di una facciata gotica, ha un interno a tre navate e cappelle affrescate, oltre a una cripta dove si possono ammirare affreschi trecenteschi.

Nella Chiesa di San Sebastiano del quattordicesimo secolo, oggi sconsacrata, è allestito il Museo Civico con pinacoteca, dove sono esposti sculture e iscrizioni romante, cimeli piceni e resti di una tomba gallica del quarto secolo a.C., oltre a dipinti molto interessanti.

Nell’interno della Chiesa di San Francesco sono conservati notevoli affreschi eseguiti tra il quattordicesimo e il quindicesimo secolo.