salmo 16

Salmo 16: completo, commento

CommentoIl salmista autore del salmo 16 guarda a Dio con senso di pace essendo il Signore suo rifugio, nonostante la sua vita non sia priva di difficoltà e di nemici che usano violenza. Ama i santi e i giusti sentendosi in perfetta comunione con loro e questo dona a lui grande forza contro gli empi che lo incalzano costruendo idoli, non si sgomenta perché ha la certezza che la sua vita è nelle mani dell’Onnipotente.

Salmo 16 completo

[1] Miktam. Di Davide. Proteggimi, o Dio: in te mi rifugio.

[2] Ho detto a Dio: “Sei tu il mio Signore, senza di te non ho alcun bene”.

[3] Per i santi, che sono sulla terra, uomini nobili, è tutto il mio amore.

[4] Si affrettino altri a costruire idoli: io non spanderò le loro libazioni di sangue né pronunzierò con le mie labbra i loro nomi.

[5] Il Signore è mia parte di eredità e mio calice: nelle tue mani è la mia vita.

[6] Per me la sorte è caduta su luoghi deliziosi, è magnifica la mia eredità.

[7] Benedico il Signore che mi ha dato consiglio; anche di notte il mio cuore mi istruisce.

[8] Io pongo sempre innanzi a me il Signore, sta alla mia destra, non posso vacillare.

[9] Di questo gioisce il mio cuore, esulta la mia anima; anche il mio corpo riposa al sicuro,

[10] perché non abbandonerai la mia vita nel sepolcro, né lascerai che il tuo santo veda la corruzione.

[11] Mi indicherai il sentiero della vita, gioia piena nella tua presenza, dolcezza senza fine alla tua destra.