Pontebba: cosa vedere, escursioni, Santa Maria Maggiore

Cosa vedere a Pontebba, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui la Pieve di Santa Maria Maggiore, oltre a interessanti escursioni sul versante austriaco.

Chiesa Santa Maria Maggiore - Pontebba

Turismo Pontebba

Situata in provincia di Udine, da cui dista 68 km, Pontebba è centro commerciale della Carnia e rinomato luogo di vacanza, collocato all’imbocco della Val Canale, in corrispondenza del punto dove il torrente Pontebbana confluisce nel Fella.

E’ una base di partenza per ascensioni ed escursioni sciistiche sul versante austriaco, dal cui cui confine, in corrispondenza del passo di Pramollo a 1522 metri di altitudine, dista solo 12 km.

Le notizie dei primi insediamenti umani risalgono a epoca preistorica, in seguido la zona divenne, a partire dal periodo romano, una stazione di transito commerciale verso le regioni transalpine.

Dal medioevo al diciottesimo secolo appartenne all’abbazia di Moggio, nel 1342 venne istituita una fiera annuale per volere del patriarca di Aquileia.

Il centro abitato è stato ricostruito interamente dopo i gravi danni riportati durante la seconda guerra mondiale a seguito dei bombardamenti subiti.

Tra i principali monumenti merita di essere ricordata la Chiesa gotica di Santa Maria Maggiore, posta oltre la ferrovia nelle vicinanze del torrente Pontebbana.

Costruita nel 1504 la chiesa è affiancata da un poderoso campanile a trifore, all’interno si trovano un notevole altare ligneo dorato, realizzato da Wolfang Haller, celebre intagliatore austriaco, e una tela raffigurante la Madonna con i Santi Rocco e Sebastiano, opera del 1624 eseguita da Palma il Giovane.

Nei dintorni, a 6 km, si trova Bagni di Lusnizza, località termale tra le prime della zona ad essersi sviluppata in ambito turistico.