Maputo: cosa vedere nella capitale del Mozambico

Cosa vedere a Maputo, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse presenti nella capitale del Mozambico, tra cui Cattedrale, Stazione Ferroviaria e Casa di Ferro.

Stazione ferroviaria Eiffel - Maputo (Mozambico)

Turismo Maputo

Nel XVI secolo, quando l’esploratore portoghese Lourenco Marques scoprì questo tratto di costa, si stabilì nella zona dando origine al primo insediamento che in suo onore fu chiamato Lourenco Marques.

Il 13 marzo 1976, dopo la dichiarazione d’indipendenza nazionale, la città fu ribattezzata in Maputo.

A circa 80 Km a sud della città si trova la Riserva Nazionale, nota anche come Maputo Elephant Park, per la presenza di molti elefanti e di altri animali, tra cui leopardi, antilopi, ippopotami, fenicotteri, in un ambiente naturale molto suggestivo, con colline digradanti verso l’azzurro dell’Oceano Indiano.

L’aspetto cadente e trafficato della capitale del Mozambico, nasconde il fascino della vecchia città coloniale portoghese, intuibile attraverso la conservazione di qualche spazio a misura d’uomo, tra cui il Lungomare e Giardini Botanici.

La stazione ferroviaria, costruita nei primi del Novecento su progetto di Gustave Eiffel, al quale si deve anche la realizzazione della Casa di Ferro, è fra i monumenti da visitare, oltre alla Cattedrale di Nostra Signora di Fatima, l’antico forte, ed il Museo d’Arte Nazionale, che ospita opere dei migliori artisti contemporanei del Mozambico.