Mafra: cosa vedere nel monastero e palazzo nazionale

Cosa vedere a Mafra, itinerario alla scoperta del monastero e palazzo nazionale, eretto come premio del re portoghese alla moglie Maria Anna d’Austria per avergli dato l’erede che desiderava.

Palazzo nazionale - Mafra

Turismo Mafra

Piccolo centro del Portogallo situato nelle vicinanze di Lisbona, Mafra è celebre per il suo Palazzo Nazionale, un esteso monastero realizzato nel diciottesimo secolo in seguito a un voto espresso da Giovanni V.

I lavori di questo grandioso edificio, caratterizzato da una superficie di oltre quarantamila metri quadrati, iniziarono nel 1711, nel momento in cui il re portoghese venne a sapere che la sua consorte Maria Anna D’Austria aspettava un bambina da lui, la futura principessa Maria Barbara di Braganza.

Grazie alla prosperità economica vissuta dal paese negli anni seguenti, il convento venne ingrandito notevolmente, fino al raggiungimento delle dimensioni attuali.

Nella sua costruzione furono impegnati circa 45000 uomini, utilizzando materiali di provenienza brasiliana e italiana.

Il palazzo rappresentava anche un avamposto per la caccia nei boschi vicini, inoltre venne usato dalla famiglia reale come residenza secondaria.

Il vasto complesso rientra tra i più sontuosi monumenti barocchi del Portogallo.

Il palazzo comprende la Basilica di Nostra Signora e di Sant’Antonio, oltre a due torri principali.

Le strutture del convento sono situate dietro la facciata d’ingresso.

Nello stesso edificio è ospitata una biblioteca dal grande valore storico, contenente circa 30.000 volumi rari.