Livorno: cosa vedere, Terrazza Mascagni

Cosa vedere a Livorno, itinerario di un giorno comprendente i principali monumenti e luoghi d’interesse, tra cui Terrazza Mascagni, Fortezza Vecchia e Monumento dei quattro mori.

Terrazza Mascagni - Livorno

Turismo Livorno

Livorno è una città della Toscana, nonché un importante porto turistico e commerciale.

Le origini della città risalgono al 1577, quando Francesco I de’ Medici fece costruire il nuovo abitato sorto come città ideale del Rinascimento, affidandone il progetto a Bernardo Buontalenti, nei pressi di un antico villaggio-castello pisano che la Signoria Medicea aveva comprato dai Genovesi nel 1421, e dove già Cosimo il Vecchio, in seguito all’insabbiamento del Porto Pisano, aveva iniziato i lavori per la realizzazione del nuovo porto, mentre Antonio da Sangallo il Vecchio, su incarico della Repubblica Fiorentina, aveva già progettato una grande fortezza sul mare, che fu realizza nel 1534, dopo il ritorno dei Medici a Firenze.

Il progetto della città a pianta pentagonale si realizzò con la costruzione di una nuova fortificazione circondata da un fossato che delimitava una nuova e più ampia area urbana, ottenendo così una città fortificata più grande e dotata di un porto attrezzato, situato in una posizione strategica per i commerci fra Nord Europa e Mediterraneo, in particolare fra Londra e i paesi dell’area del Levante.

A questo punto a Livorno mancavano solo gli abitanti, così il granduca di Toscana già dal 1589 concesse esenzioni fiscali a tutti coloro che erano impegnati nella costruzione della nuova città.

Successivamente, con la famosa costituzione del 1593, che incoraggiava l’immigrazione, fu concessa piena libertà di residenza a persone di qualsiasi razza e religione, ponendo così le basi per una città cosmopolita.

Nel 1676, a favorire ulteriormente lo sviluppo della città fu la concessione del Porto Franco che incrementò notevolmente i commerci, almeno fino alla fine del settecento.

Il porto di Livorno oggi è fra i più importanti del Mediterraneo e il principale della Toscana.

Dopo i bombardamenti subiti dalla città durante il secondo conflitto mondiale, di antico non rimane molto, sono comunque ben visibili le due fortezze, fortezza vecchia e fortezza nuova, oltre al quartiere Venezia, sorto nel seicento e chiamato così perchè ricavato da una zona tolta al mare e attraversato da canali e ponti.

Piazza Grande si trova nel cuore del nucleo mediceo, circondata da palazzi a portici e dal Duomo dedicato a San Francesco.

La piazza offre una bella veduta prospettica sulla Fortezza Nuova e il quartiere della Venezia Nuova, nonché sul Fosso Reale.

Il celebre monumento dei Quattro Mori, situato in piazza Micheli, è una scultura che rappresenta Ferdinando I De’ Medici posto su un piedistallo, con alla base quattro mori incatenati in bronzo.

La Terrazza Mascagni, collocata sul lungomare di Livorno, è un bellissimo belvedere in stile Liberty, delimitato da una balaustra di colonnine di marmo, e pavimentato con piastrelle bianche e nere disposte a scacchiera.

Da non perdere il Museo Civico Giovanni Fattori che ha sede a Villa Mimbelli, residenza privata dell’ottocento divenuta sede museale.