Lamezia Terme: cosa vedere, Castello normanno

Cosa vedere a Lamezia Terme, importante centro aeroportuale in provincia di Catanzaro, itinerario comprendente il castello normanno, il Bastione dei Cavalieri di Malta, il sito archeologico Terina e le terme di Caronte.

Bastione dei cavalieri di Malta a Lamezia Terme

Turismo Lamezia Terme

Situata nella piana di Sant’Eufemia, tra costa e collina, Lamezia Terme è sede del principale aeroporto della Calabria.

Nel tempo, grazie a una posizione geografica favorevole, la città ha conosciuto un notevole sviluppo nel settore agricolo e commerciale.

Circa le origini si deve dire che Lamezia Terme è una città nata nel 1968 dall’unione dei centri abitati minori Nicastro, Sambiase e Sant’Eufemia.

La Cattedrale di San Pietro e Paolo, risalente al 1640, fu costruita sopra quello che rimaneva della chiesa precedente e venne rimaneggiata più volte in epoche successive.

Merita una visita la neoclassica Chiesa di San Domenico, che vanta un bell’interno decorato con stucchi e dipinti.

Il Castello di Nicastro, costruito in posizione dominante sulla città al tempo dei normanni, fu abbandonato successivamente in seguito ai terremoti del 1638 e del 1783.

Il Bastione dei Cavalieri di Malta, risalente al XVI secolo, si presenta come un torrione edificato sulla costa a scopo difensivo, avente una struttura a tronco di piramide sovrastata da una torre quadrata.

Nel territorio di Lamezia Terme è interessante visitare la zona archeologica riguardante l’antica città di Terina, dove è stato portato alla luce un quartiere abitativo, costruito seguendo assi paralleli in grado di definire un tessuto urbanistico regolare, dotato di un’organizzazione dello spazio ben definita.

A Lamezia Terme si trovano le terme di Caronte, formate da quattro sorgenti di acqua calda aventi ottime caratteristiche termali.