La Coruna (Spagna): cosa vedere nella città della Galizia

Cosa vedere a La Coruna, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Torre di Ercole, Chiesa di Santiago e Castillo de San Anton.

Chiesa di Santiago - La Coruna (Spagna)

Turismo La Coruna

Città portuale della Spagna, La Coruna si estende lungo una lingua di terra e un promontorio sulla costa nord-occidentale della Galizia, dove in origine si trovava un’antica città di origine celtica di nome Brigantia.

Affacciata in magnifica posizione sull’Oceano Atlantico, a sud-est del promontorio sorge la città vecchia, mentre la città nuova, sviluppatasi nel diciannovesimo secolo, si distende lungo la lingua di terra che unisce il promontorio alla terraferma, con il porto a sud-est e le spiagge a nord-ovest.

L’area residenziale prosegue sulla terraferma.

Soprannominata Balcone sull’Atlantico, La Coruna è una delle località più visitate della Galizia, al secondo posto dopo Santiago de Compostela.

Il clima tipicamente oceanico, spesso piovoso, ha influenzato lo stile architettonico di alcuni edifici della città, che si presentano con balconi stretti chiusi da finestre di vetro, chiamati le galerías, ideali per attirare e concentrare luce e calore.

Lungo La Marina si possono osservare palazzi in questo stile.

Lungo la costa settentrionale della penisola, su una collina alta circa 50 metri, si trova il monumento simbolo di La Coruna, la Torre di Ercole, l’unico faro romano ancora in funzione, costruito nella seconda metà del primo secolo o agli inizi del secondo secolo d.C..

La Torre, Patrimonio dell’Umanità Unesco, è inserita in grande parco urbano situato su uno spettacolare tratto di costa.

Nel centro storico si trova la Chiesa di Santiago, che è l’edificio di culto più antico della città, realizzato in stile romanico e gotico.

Risale al sedicesimo secolo il Castillo de San Anton, fulcro dell’antico sistema difensivo de La Coruna.