Nuova Siberia: arcipelago disabitato ricoperto dai ghiacci

Scoprire la Nuova Siberia, un paesaggio polare composto da isole disabitate circondate da un mare gelato in un ambiente polare molto suggestivo.

cartina isole Nuova Siberia

Isole Nuova Siberia

Col termine isole della Nuova Siberia, si indica un arcipelago disabitato e ricoperto di ghiacci per quasi tutto l’anno, situato nel mar glaciale artico al largo della costa Jakuta, tra il Mare di Laptev ad ovest ed il Mare della Siberia Orientale ad est.

L’isola maggiore è quella di Kotel’nyj, che ha una superficie di quasi 12000 km2, seguita dalle isole di De Long e di Ljakhovskij.

Fu Jakov Sannikov che per primo le esplorò nei primi anni del 1800.

Kotel’nyj, che rientra nella repubblica autonoma di Sacha-Jakuzia in Russia e copre in totale una superficie di 23.165 chilometri quadrati, è costituita da tre zone rappresentata dall’isola di Kotel’nyj, dalla Terra di Bunge e dall’isola Faddeevskij.

Sull’isola di Kotel’nyj sono presenti ben 130 fiumi di lunghezza oltre i 10 km tra cui il maggiore è il Balyktach con i suoi 205 km.

Il clima di questa isola è di tipo polare con inverni molto freddi ed estati molto corte con temperature medie non superiori ai 2 gradi centigradi nel mese di luglio.

Le precipitazioni sono prevalentemente nevose.

Nuova Siberia è l’isola più orientale dell’arcipelago omonimo ed è una delle maggiori del mondo.

Ha una conformazione piatta e raggiunge poche decine di metri come altitudine sul livello del mare, la vegetazione è in prevalenza costituita dalla tundra.