Serpentara (Villasimius): escursioni nell’isola della Sardegna

Informazioni utili per visitare l’isola di Serpentara, dove si trova, caratteristiche del territorio e cenni storici, escursioni da fare e colorazioni granitiche da vedere di eccezionale bellezza.

Torre San Luigi - Isola di Serpentara

Turismo Serpentara

L’isola di Serpentara si trova a nord-est di Capo Carbonara, distante circa 2 miglia da Punta Molentis, nella zona più tutelata dall’area marina protetta Capo Carbonara.

In questa zona di mare è proibito l’accesso delle imbarcazioni a motore e la pesca è limitata.

Il nome deriva dalla particolare forma della costa orientale che richiama quella di un serpente.

Coperta da un’interessante macchia mediterranea, si eleva fino a 54 metri di altitudine, nel punto dove si trova la Torre di avvistamento San Luigi, costruita dagli spagnoli per avvistare le navi saracene in avvicinamento.

Con una superficie di 134 ettari l’isola di Serpentara è disabitata e fa parte del comune di Villasimius in provincia di Cagliari.

Davanti alla costa settentrionale dell’isola, disposte a semicerchio, si trovano altre isolette di natura granitica, chiamate Variglioni.

Queste piccole isola hanno una forma conica e a cupola, somigliante a delle colline rotondeggianti semisommerse, che danno origine a dei canali marini e laghetti naturali.

Guardando dalla parte opposta, si vedono gruppi di graniti con colorazioni variegate che, a seconda della luce, danno luogo a gialli, grigi e rosati di intensità variabile.