Isola Asinara: cosa vedere nel parco naturale tra alte coste

Cosa vedere nel parco nazionale dell’Asinara, isola della Sardegna, celebre per essere stata il luogo dove un tempo era in funzione un carcere di massima sicurezza.

Isola Asinara: Cala Oliva (Sardegna)

Turismo isola Asinara

Situata a nord ovest della Sardegna, dalla quale è separata da uno stretto canale, l’isola Asinara, appartienente al Comune di Porto Torres, è disabitata.

Il territorio è in gran parte montuoso, con il punto più alto corrispondente a Punta della Scomunica, con i suoi 408 metri di altitudine.

Le coste sono alte e frastagliate, alternate da spiagge e cale, tra cui sono famose cala Arena e cala Sant’Andrea.

La vegetazione dell’isola è costituita dalla classica macchia mediterranea, con pochi boschi, vista la scarsità di corsi d’acqua, fattore che contribuisce a rendere il terreno molto arido.

Sull’isola, alla fine del 1800, furono costruiti edifici per accogliere una colonia penale agricola e una stazione sanitaria marittima di quarantena, per questo motivo vennero espropriati vari terreni, costringendo gli abitanti a trasferirsi nel nuovo abitato di Stintino, sulla vicina costa della Sardegna.

In seguito a queste mutate condizioni, l’isola venne chiusa al pubblico.

Il penitenziario fu carcere di massima sicurezza, inoltre nell’isola soggiornarono temporaneamente i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, che portarono avanti il loro eroico lavoro nella foresteria di Cala d’Oliva.

Nel 1998, con la nascita del Parco Nazionale dell’Asinara, il carcere è stato chiuso.