Hyeres: cosa vedere nella città vecchia della Provenza

Cosa vedere a Hyeres, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse presenti nella città vecchia della Provenza, tra cui la Torre dei Templari.

Piazza centrale - Hyeres

Turismo Hyeres

Per una visita del centro storico della cittadina il luogo da cui iniziare è l’ufficio del turismo situato in Avenue de Belgique.

La Porta Massilon, del tredicesimo secolo, invita a passeggiare nella città vecchia, partendo dalla Rue des Porches, risalente al diciottesimo secolo, per arrivare fino alla Place du Portalet e alla Porta Fenouillet del diciassettesimo secolo.

L’ascesa verso la città alta ha inizio dalla rue de Limans, da rue des Savonniers e da rue Rabaton, dove si trova la casa dell’illustre Jean Baptiste Massillon, vescovo di Clermont, nato a Hyeres nel 1663.

Da questa stradina si giunge in Place Massilon, nelle vicinanze della grandiosa Torre dei Templari, sede di numerose mostre.

Passando da rue Ste Catherine, si giunge a Place St. Paul, di fronte alla Casa Renaissance, edificata sulla porta St. Paul.

Una grande scalinata conduce all’interno della Collegiata St Paul, famosa per la maggiore collezione di ex voto provenzali.

L’insieme della città alta conserva moltissimi resti di abitazioni risalenti a epoca medievale, con portone ad arco a tutto sesto e facciate scolpite.

Percorrendo la rue St Paul e la rue Ste Claire, dopo avere superato la Porte des Princes, si trovano il Parco e il Castello Ste Claire, edificato nel 1849, nel sito di un convento, da Olivier Voutier, noto marianio e archeologo a cui è attribuita la scoperta della Venere di Milo.

Continuando a camminare, in fondo alla rue du Puits St Pierre, troviamo le Lastre a Cupule, che è il monumento più antico della città.

Nel parco St Bernard, ricco di piante esotiche e mediterranee rare, si trova la grandiosa Villa di Noailles, opera dell’architetto Mallet Stevens, costruita nella terza decade del ventesimo secolo.

Dalle rovine del Vecchio Castello è possibile ammirare un meraviglioso panorama sulla città, comprendente la rada e le tre isole.

Nella discesa dal Castello, percorrendo la rue St Bernard, da Four Cauvin e dalla Traverse Paradis, è possibile ammirare esempi di abitazioni romaniche.

Proseguendo attraverso la Porta Barruc, si arriva alla Chiesa di St Louis del tredicesimo secolo, realizzata in stile romanico e gotico, nel cui interno sono custoditi organi di pregio risalenti al 1878, un bassorilievo del sedicesimo secolo e un Crocifisso del diciassettesimo secolo.