Hvar (Croazia): cosa vedere nell’isola della Dalmazia

Cosa vedere a Hvar, attrazioni e luoghi da visitare nella magnifica isola della Croazia, ideale per vacanze al mare nella regione Dalmazia.

Isola di Hvar: piazza

Turismo Hvar

L’isola di Hvar, in italiano Lèsina, ha un territorio lungo 68 Km. e largo massimo 10.5 Km, attraversato nel senso della lunghezza da una catena di alture calcareee che si gettano a picco nel mare nella parte meridionale dell’isola, dove il monte Sveti Nikola di 628 metri s.l.m. rappresenta la massima altitudine, mentre verso nord digrada dolcemente nella pianura del Velo Polje.

Il territorio è ricoperto da macchia mediterranea, vigneti e campi di lavanda, con un litorale caratterizzato da coste più rettilinee a sud e molto frastagliate a nord.

L’isola di Hvar ha una storia millenaria, fin dall’antichità la privilegiata posizione le ha permesso di essere al centro delle rotte nautiche del Mare Adriatico. Già abitata dagli illiri, fu occupata dai greci che vi fondarono la città di Pharos, Stari Grad.

In seguito fu controllata prima da Roma e poi da Bisanzio. Dal 1420 al 1797 subì la dominazione veneziana, in quel periodo divenne la provincia più ricca di tutta la Dalmazia. Dopo la caduta di Venezia, l’isola passò sotto la sovranità dell’impero austriaco, poi della Francia e dell’Inghilterra.

Dal 1918 al 1921 subì l’occupazione italiana e successivamente l’isola entrò a far parte della Jugoslavia.

Oggi è parte dell’indipendente Repubblica di Croazia.

La città di Hvar si trova sulla costa sud-occidentale dell’omonima isola ed è il centro più importante di tutta l’isola.

Il porto della cittadina, situato in una baia protetta dalle isole Pakleni che si trovano di fronte, costituiva un riparo sicuro per le navi che solcavano il Mare Adriatico in antichità. La città che si distende alle sue spalle ne testimonia il passato glorioso.

Fra i luoghi da visitare, molto bella la piazza e la Cattedrale di Santo Stefano, il teatro Kazaliste, primo teatro pubblico d’Europa, il Monastero francescano, la Fortezza spagnola, situata al di sopra della città alta, dove si può ammirare il bellissimo panorama sulla città e sulle isole Pakleni.

Stari grad, la città vecchia, è la seconda località più importante dell’isola.

Nel suo affascinante centro storico sono da visitare la Chiesa di San Giovanni e l’antico castello fortificato. Di fronte a questa cittadina si distende la penisola di Kabal con le belle calette e spiagge nascoste.

Vrboska, posta in fondo ad una profonda insenatura, nasconde un interessante patrimonio architettonico e una vegetazione intatta.

Jelsa è un piccolo porto con alle spalle un borgo composto da antiche case veneziane.