Giordania: informazioni generali viaggio

Guida turistica con tutte le cose da sapere per vacanze in Giordania, informazioni su territorio e clima, fuso orario, economia, periodi migliori per andare, documenti richiesti e come arrivare.

cartina Giordania

Giordania in breve

  • Capitale: Amman
  • Superficie in kmq: 92.300
  • Numero di abitanti: 6.316.432 (2009)
  • Religione: maggioranza musulmani Sunniti (circa 92%), minoranza cristiani (circa 6%)

Dove si trova la Giordania

bandiera giordania La Giordania o Regno Hascemita di Giordania è uno stato dell’Asia occidentale. Confina a nord con la Siria, a nord-est con l’Iraq, a sud-est e a sud con l’Arabia Saudita, a ovest con Israele e Territori Palestinesi, a sud-ovest si affaccia sul Mar Rosso.

Il territorio corrisponde ad un vasto e arido altopiano, la cui continuità è delimitata sul margine occidentale dalla depressione del fiume giordano, dal Mar Morto e dalla Valle dell’Uadi Araba.

Il tavolato è caratterizzato da dorsali o cime isolate la cui altitudine si aggira intorno ai 1.000 metri s.l.m.

Più elevato è l’orlo occidentale, dove il tavolato precipita sulle valli del Giordano e dell’Araba.

Idrografia

Diviso fra Israele e Giordania si trova il mar Morto, nella depressione più profonda della terra (413 metri sotto il livello del mare).

In questo mare chiuso e dall’acqua molto salata, sfocia il fiume Giordano, un corso d’acqua molto importante per la Giordania, considerando la scarsità di acque superficiali.

I principali affluenti che il fiume riceve in territorio giordano sono lo Yarmuk e lo Zarqa.

Clima Giordania

Il clima della parte occidentale del paese è caratterizzato da estati calde e secche ed inverni miti e relativamente umidi.

In gennaio e febbraio si può verificare che la temperatura scenda sotto lo zero e può anche nevicare.

Per quanto riguarda la Valle del Giordano ed il Mar Morto le temperature estive sono molto alte, e non c’è una vera e propria stagione invernale.

Procedendo verso sud e sud-est il clima diventa di tipo desertico con precipitazioni scarse ed estati torride, mentre in inverno soffiano venti freddi provenienti dall’Asia.

Nelle regioni desertiche si avverte una forte escursione termica fra il giorno e la notte.

Popolazione

La popolazione della Giordania è per il 99% di origine araba. Inoltre sono presenti piccole minoranze di circassi, armeni, turchi e curdi.

A iniziare dal 1948, complesse Vicende politiche hanno provocato l’arrivo in massa di profughi palestinesi provenienti dalla Gisgiordania, i quali si sono insediati nelle aree urbane nord-occidentali del paese, già precedentemente abitate dalla maggior parte della popolazione, si è così creato un sovrappopolamento nelle aree urbane delle grandi città, mentre nel resto del paese ci vivono solo alcune tribù di beduini.

Fuso orario Giordania

In Giordania la differenza di fuso orario è 1 ora avanti rispetto all’Italia.

Lingua parlata

La lingua ufficiale della Giordania è l’arabo. L’inglese è molto diffuso, soprattutto nei settori commerciale e turistico.

Economia

La Giordania è povera di risorse naturali ed ha una situazione economica piuttosto complessa. Nel paese ci sono poche risorse idriche, poco petrolio e risente delle conseguenze derivate dalla perdita della fertile terra della Cisgiordania e quindi dell’inserimento di un notevole flusso di immigrati proveniente da quei territori, in un paese già scarso di risorse.

A questa situazione si aggiuse nel 1991, la guerra del Golfo, che provocò la cessazione degli scambi commerciali fra Giordania ed il suo principale fornitore di petrolio, l’Iraq.

Inoltre i cittadini giordani che lavoravano in Kuwait e negli altri paesi del Golfo furono costretti a rientrare, così al paese venne a mancare una consistente fonte di reddito proveniente dalle loro rimesse di denaro.

L’agricoltura può contare solo sul 5% di terreno coltivabile ed ha carattere di sola sussistenza, mentre l’allevamento è molto praticato ed è un’importante risorsa per pastori-nomadi e contadini.

L’industria è basata su piccole fabbriche a conduzione semi-artigianale impegnate nella trasformazione dei prodotti agricoli locali e nella lavorazione della lana.

Ci sono inoltre qualche cementificio, una raffineria di petrolio e un complesso chimico per la produzione di fertilizzanti.

Di rilievo sono le risorse minerarie, soprattutto giacimenti di fosfati, che rappresentano la principale risorsa del paese, insieme al turismo.

Quando andare in Giordania

I periodi migliori per visitare la Giordania sono la primavera e l’autunno.

Documenti necessari viaggi Giordania

Ai cittadini italiani per entrare in Giordania occorre il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data d’ingresso nel paese.

Inoltre è necessario il visto d’ingresso, ottenibile prima della partenza contattando l’Ambasciata giordana a Roma, o i Consolati di Torino o di Milano.

Il visto può essere richiesto anche al momento dell’arrivo in aeroporto o alla frontiera, escluso la frontiera di King Hussein Bridge/Allenby Bridge.

Il visto viene rilasciato gratuitamente a chi arriva direttamente nella città di Aqaba, oppure raggiunge questa città entro 48 ore dall’entrata in territorio giordano attraverso qualsiasi frontiera o l’aeroporto di Amman.

E’ necessario comunque compilare la carta d’ingresso.

In tutti gli altri casi il visto dovrà essere pagato (circa 10,00 JOD), ha una validità di 15 giorni, è valido per un solo ingresso e dovrà essere utilizzato entro 3 mesi dalla data del rilascio.

Per ottenere un visto che permetta 2 ingressi (di solito non viene rilasciato individualmente), occorre presentare una lettera dell’agenzia dove viene specificato in dettaglio tutto il programma del viaggio.

Telefono

– Il prefisso internazionale per telefonare dall’Italia in Giordania è: 00962

– Il prefisso internazionale per telefonare dalla Giordania in Italia è: 0039

La rete cellulare GSM copre il territorio.

Elettricità

La corrente elettrica in Giordania è a 220 V 50 Hz. Le prese di corrente sono di vario tipo, pertanto occorre un adattatore di corrente.

Moneta e carta di credito

La moneta ufficiale della Giordania è il dinaro (JOD). L’euro si può cambiare facilmente nella banche, ed è possibile prelevare presso gli sportelli bancomat, escluso nelle città più piccole. Le principali carte di credito sono accettate nei maggiori alberghi, ristoranti, negozi e agenzie di viaggio.

Come arrivare in Giordania

La compagnia di bandiera giordana Royal Jordanian Airways offre voli diretti da Milano e da Roma per Amman.

Con la compagnia turca Turkish Airlines è possibile raggiungere Amman facendo scalo ad Istanbul, la durata del viaggio però è circa il doppio, rispetto alle 3/4 ore impiegate dai voli diretti della Royal Jordanian Airways.

Altre compagnie aeree, fra cui Lufthansa, Emirates, Air France, Egyptair collegano l’Italia alla Giordania, con scalo nelle capitali dei paesi di loro appartenenza, ma la durata del viaggio è molto più lunga.

Vaccinazioni Giordania

Per entrare in Giordania non sono richieste vaccinazioni obbligatorie; la vaccinazione contro la febbre gialla è richiesta solo a chi proviene da zone infette.

Comunque sono consigliate le vaccinazioni contro l’epatite A e B, e l’antitifica.

E’ opportuno seguire alcuni accorgimenti igienici, bere solo acqua imbottigliata senza aggiunta di ghiaccio, mangiare carni e verdure solamente cotte, la frutta solo se sbucciata personalmente.

Prima della partenza è consigliata la stipulazione di un’assicurazione sanitaria che copra le spese mediche ed un eventuale rimpatrio.