Fortezza delle Verrucole: turismo, come arrivare

Cosa vedere alla Fortezza delle Verrucole, castello situato nel comune di San Romano Garfagnana, come arrivare, storia, visitare la Chiesa di San Lorenzo.

Fortezza delle Verrucole - San Romano Garfagnana

Turismo Fortezza delle Verrucole

La Fortezza delle Verrucole si trova presso l’omonimo paese, frazione di San Romano in Garfagnana in provincia di Lucca, e ne rappresenta il castello medievale.

Questa antica costruzione è posizionata su un rilievo a circa 600 metri di altitudine da dove domina le Alpi Apuane, gli appennini e il fondovalle.

Lasciando l’auto nella piazza principale dove sorge la chiesa di San Lorenzo, si percorre a piedi il breve tratto in salita che ci porta in vetta, da dove si gode tra l’altro anche di una vista mozzafiato a 360 gradi su tutta l’area circostante.

Le forme di questa fortifiazione lasciano trasparire con chiarezza la sua origine medievale. Inizialmente era formato da due nuclei contrapposti, la “Rocca Tonda” posta nel punto più alto verso sud e la “Rocca Quadra” situatta invece a nord.

La Rocca Tonda, che rappresenta la parte più antica, risale al XI secolo e consiste in un massiccio mastio a pianta ottagonale accessibile attraverso una ripida scala di pietra e dove a quel tempo dimorava il signore nelle sue stanze disposte su due piani.

Sono tuttora visibili i resti delle cucine e di altri locali attigui.

In fondo alla scalinata si trovava la cappella di cui oggi si possono ancora ammirare le colonne di pietra con capitelli scolpiti. Il mastio è provvisto a sud di un recinto merlato che contorna il cortile interno.

Altre due cortine merlate partono verso nord scorrendo lungo i margini dello strapiombo che contorna il promontorio dove si trova il complesso e raggiungono il punto dove sorgeva la “Rocca Quadra”, il nucleo militare di cui oggi non rimangono tracce in quanto fu sostituito dai due bastioni attuali fatti costruire durante il dominio Estense.

In questa parte del castello si trovano delle gallerie sotterranee che fungevano da polveriere.

Nello spazio compreso tra i due nuclei uniti dalle due cortine murarie merlate sono comprese le due torri a semicerchio, le feritoie e il camminamento di ronda.

Nella cortina occidentale si trova la principale e unica porta di accesso.

La Fortezza delle Verrucole appartenne prima alla famiglia dei Gerardinghi e successivamente fu ceduta a Lucca nel XIII secolo.

Nel 1446 fu acquisita dagli Estensi che la resero la fortificazione più importante della Garfagnana.

A partire però dai primi del 1500 ebbe inizio il periodo di decadenza nonostante l’Ariosto, commissario estense a Castelnuovo Garfagnana si prodigasse affinchè fosse restaurata.

Nel 1564 il duca Alfonso II d’Este dette incarico a Marco Antonio Pasi, noto architetto militare dell’epoca, di adeguarla ai nuovi sistemi difensivi.

Per questo fu demolita la rocca quadrangolare e furono costruiti due grossi bastioni per poter alloggiare i cannoni, migliorando con questo il collegamento con la rocca circolare, che nel frattempo era stata anch’essa ingrandita e aggiornata alle nuove esigenze militari.

Nell’ottocento il presidio fu smantellato definitivamente.

Di rilievo è anche la Chiesa di San Lorenzo a Verrucole, con il suo bel portale in pietra del 1820, l’architrave ornata da un motivo decorativo a festone con alla sommità un timpano semicircolare spezzato comprensivo nella parte centrale di una nicchia contenente una statuetta del santo.

Il campanile è di forma quadrata e altezza contenuta. L’interno è ad una navata, con un arco a sesto ribassato che delimita la zona dove si trova l’altare e il soffitto affrescato.

Molto originali gli altari laterali decorati in stucco di fine seicento, una scultura lignea che rappresenta la Madonna col Bambino attribuita a maestro lucchese, i dipinti della Madonna e dei Santi Lorenzo e Lucia risalenti al 1600, l’Eterno e i Santi Antonio e Biagio del 1500.