Finale Ligure: cosa vedere, Castel Gavone, Museo archeologico

Cosa vedere a Finale Ligure, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi da visitare, tra cui Castel Gavone, museo archeologico e escursioni da fare nei dintorni.

Castel Gavone - Finale Ligure

Turismo Finale Ligure

Località di origine preistorica, Finale Ligure durante il medioevo fu prima un feudo e poi un marchesato della famiglia dei Carretto.

Dopo essere stata ceduta alla Spagna nel sedicesimo secolo, passò al governo austriaco che a sua volta la consegnò alla Repubblica di Genova.

Finale ligure è oggi un centro di villeggiatura abbastanza frequentato, di esso fanno parte i centri abitati di Finale Pia, Finale Marina, Finalborgo e Varigotti.

A Finale Pia è situata la chiesa di Santa Maria di Pia, costruita nel settecento sopra una precedente costruzione di origine medievale, che è dotata di una torre campanaria cuspidata con bifore.

Di fianco a questa chiesa si trova un’Abbazia benedettina del cinquecento, che comprende all’interno due notevoli chiostri.

Di Finale Marina fa parte la fascia costiera compresa tra i torrenti Porta e Sciusa, caratterizzata da una spiaggia di sabbia con a lato un elegante viale costeggiato da palme.

Nei sotterranei della Chiesa dei Cappuccini sono presenti i resti dell’antica pieve del Finale, risalente al periodo compreso tra il quinto e il sesto secolo.

Finalborgo è circondata dai resti delle mura quattrocentesche, aventi merli e torri semicilindriche, sopra una delle quali è posizionato il campanile gotico poligonale e cuspidato della chiesa di San Biagio, di origine medievale ma rielaborata nel seicento.

Il convento di Santa Caterina di via Lancelotto venne costruito nel quattordicesimo secolo dalla famiglia dei Del Carretto, in seguito, nel 1864, dopo essere stato sconsacrato, venne adibito a carcere.

Nei locali dislocati intorno al suo chiostro è allestito il Museo Civico, dove sono esposti materiali ritrovati nelle grotte preistoriche presenti nella zona.

Poco lontano dal borgo si trovano i resti del Castello Gavone, di origine medievale ma ristrutturato più volte in epoche successive, tra cui la Torre dei Diamanti del quindicesimo secolo rifinita a bugnato.

Proseguendo oltre Finale Pia, in direzione di Savona, si giunge a Varigotti, rinomata località balneare caratterizzata da abitazioni a terrazza in tipico stile mediterraneo.

Nell’entroterra di Finale può essere visitata la zona delle caverne, tra cui meritano attenzione quella delle Arene Candide, situata poco oltre la punta di Caprazoppa, e quella di Arma Pollera, posta in località Pianmarino.

Nei dintorni si trova Perti, a soli due chilometri da Finalborgo, un antico borgo dove si trovano resti romani e la chiesa Nostra Signora di Loreto in stile rinascimentale, costruita tra il 1488 e il 1493, contraddistinta da cinque campanili.

Verzi, posto a 2 km da Finale Pia, è caratterizzato dalla presenza di cinque antichi ponti romani risalenti al secondo secolo d.C., sorti nel luogo dove anticamente passava la via Julia Augusta.

Nelle vicinanze si trova la caverna delle Fate, nella quale sono stati ritrovati alcuni resti umani e animali di epoca paleolitica.

Tra le escursioni, è consigliata quella a Calizzano, luogo di villeggiatura posto a una distanza di circa 26 km, dove è presente un interessante parco zoologico.

A Colle di Melogno, a cui si arriva dopo 17 km percorrendo una strada panoramica, dopo una leggera deviazione si giunge a Bardino Nuovo, dove si possono visitare alcune interessanti chiese e laboratori specializzati nella produzione di orologi da torre, inoltre nel paese si trova un piccolo museo tematico dedicato all’orologio.