Ferentino: cosa vedere, Acropoli, Mercato Romano

Cosa vedere a Ferentino, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Acropoli, Duomo, Mercato Romano e Chiesa Santa Maria Maggiore.

Chiesa Santa Maria Maggiore - Ferentino

Turismo Ferentino

Andando alle Terme di Ferentino Frosinone, è molto interessante visitare anche questa cittadina antica del Lazio molto ben conservata nel suo assetto originario.

Ferentino è una cittadina della provincia di Frosinone nel Lazio, situata sopra un colle che domina la valle del fiume Sacco, lungo la via Casilina.

Di origine ernica, fu municipio romano e fin dall’alto medioevo ospitò numerosi edifici di culto come il Monastero di Sant’Antonio Abate fondato da Celestino V.

Nel basso medioevo molti ordini religiosi vi si stabilirono edificando Chiese e Monasteri. Papi, sovrani e condottieri legarono il loro nome a questa bella città.

Ferentino vanta interessanti resti romani, ha un assetto urbano ben conservato, risalente all’antichità ed al medioevo, con monumenti romanici e gotici.

Il suo centro storico è racchiuso all’interno di mura poligonali costruite fra il V ed il II secolo a.C., la parte superiore risale al medioevo, come i rifacimenti di porte e torri.

Sulla sommità del colle sorge l’Acropoli, sostenuta da mura preromane ricostruite in parte al tempo di Silla, dominata dal Duomo in stile romanico, trasformato nel ‘600 e successivamente restaurato.

Nel lato sud-orientale dell’Acropoli si trova il Mercato Romano, risalente ad età repubblicana e perfettamente conservato.

Non lontani sono situati il palazzo dei Cavalieri Gaudenti, (XIII secolo) ed il palazzo di Innocenzo III.

Molto bella la Chiesa di Santa Maria Maggiore in stile gotico cistercense.

Vicino a Ferentino, sulla via Casilina verso Frosinone, si trovano le Terme di Pompeo, note fin dall’antichità per le qualità terapeutiche delle loro acque.