Bard: cosa vedere nel borgo medievale, Forte

Cosa vedere a Bard, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Forte, Casa della Meridiana, Palazzo Nicole, incisioni rupestri e strada romana.

Forte di Bard

Turismo Bard

Collocato in una posizione a ridosso della montagna, lungo la riva sinistra della Dora Baltea e in una gola situata vicino alla confluenza con la valle di Champorcher, Bard ebbe in passato una notevole posizione di controllo sulle valli della Dora, di Ayas e di Champorcher, da cui derivò la sua fortificazione, prima in epoca romana, poi nel sesto secolo sotto il re ostrogoto Teodorico.

E’ molto interessante visitare il forte, formato da un complesso di bastioni posti a picco sulla cittadina.

Il forte venne eretto nel quindicesimo secolo sopra una fortezza precedente, per volere di Amedeo IV di Savolia, in seguito venne rasa al suolo da Napoleone e successivamente ricostruita da Carlo Alberto nel 1830.

A Bard, oltre allo storico forte, è interessante visitare il borgo medioevale, dove sono presenti interessanti edifici risalenti al quindicesimo e sedicesimo secolo, tra cui rientra la Casa del Vescovo, Casa Valperga, Casa Ciucca e Casa della Meridiana.

Notevole è il settecentesco Palazzo Nicole, che abitarono gli ultimi nobili conti di Bard.

Nella piazza del nuovo municipio, si trova anche la chiesa parrocchiale dedicata all’Assunzione di Maria, la cui storia inizia a partire dal dodicesimo secolo.

Con interno a pianta rettangolare e navata unica, la chiesa è preceduta da una scala in pietra e da un porticato.

Il campanile, che ha conservato le forme romaniche, si presenta come una imponente torre quadrata su cui si aprono finestre monofore e bifore.

Nei pressi del forte è presente un’area archeologica comprendente incisioni rupestri.

Di fianco alla strada che porta a Donnas è ancora visibile un lungo tratto di strada romana consolare delle Gallie, scavato nella roccia per oltre duecento metri.