Francia: informazioni turistiche utili

cartina Francia

Informazioni turistiche generali sulla Francia, comprendenti tutte le cose da sapere prima della partenza, utili per un viaggio o una vacanza in questa nazione.

Francia in breve

  • Capitale: Parigi
  • Superficie in kmq: 543.965
  • Numero di abitanti: 60.081.800 (primo semestre 2001)
  • Religione: Cattolici, Musulmani, Protestanti, Ebrei.

Dove si trova

bandiera francia La Francia confina a nord con il Mar del Nord, a nord est con il Belgio, Lussemburgo e Germania, ad est con Svizzera e Italia, a sud con il Mar Mediterraneo e Spagna, a ovest con l’Oceano Atlantico, a nord ovest con la Manica.

Rilievi di media altezza con bordi arrotondati come il Massiccio Armoricano a ovest, quello delle Ardenne e dei Vosgi a est e il Massiccio Centrale al centro, risalgono all’era Paleozoica.

Nell’era Mesozoica si formarono il Bacino di Parigi e quello d’Aquitania. Nel Cenozoico (quindi più giovane geologicamente) il Giura, i Pirenei e le Alpi.

Le coste francesi sono varie, sull’Oceano Atlantico e sulla Manica sono a sud basse e sabbiose e a nord alte e rocciose.

Sul Mar Mediterraneo le coste sono rocciose frastagliate a est, invece a ovest sono basse e sabbiose.

Idrografia

I fiumi più grandi della Francia sono: la Senna, la Loira e la Garonna che sfociano sul versante dell’Oceano Atlantico e il Rodano che sfocia nel Mar Mediterraneo.

Anche il fiume Reno scorre per un piccolo tratto in territorio francese.

Numerosi sono gli affluenti che tributano a questi grandi fiumi.

Clima

Altra considerazione importante per chi vuole fare turismo in Francia, è tenere conto delle condizioni climatiche.

In Francia possiamo distinguere diversi tipi di clima.Clima Oceanico in Normandia e Bretagna, con piogge frequenti, è mite d’inverno e fresco d’estate.

Nelle zone centrali e Parigi il clima è meno piovoso e più continentale rispetto alle coste oceaniche.

Nelle regioni al confine con la Germania il clima ha caratteristiche continentali con inverni freddi ed estati abbastanza calde e temporalesche.

Nelle regioni francesi situate tra il Massiccio Centrale e le Alpi l’inverno è abbastanza freddo e l’estate calda, (tipo semi-continentale).

Nelle regioni di montagna le precipitazioni sono spesso nevose e gli inverni rigidi.

Sulla costa meridionale della Francia il clima è mediterraneo con inverni miti ed estati calde.

Popolazione

In Francia si riscontra una maggiore densità di popolazione, soprattutto nelle regioni industriali (Nord, Est, Saint-Etienne) e intorno a Parigi, oltre che in alcune regioni agricole specializzate (Linguadoca, Alsazia, Val de Loire), sulle coste bretoni e provenzali e vicino ai porti.

L’insediamento rurale sparso è presente nella sezione del Massiccio Centrale e nella parte orientale del paese.

Fuso orario

Durante tutto l’anno in Francia l’ora è uguale a quella italiana.

Lingua parlata

La lingua ufficiale è il francese.

Inoltre ci sono alcune lingue regionali, tra cui corso(Corsica), basco e catalano (Pirenei) bretone (Bretagna), olandese fiammingo (Fiandre e Hainaut), alsaziano (Alsazia e Lorenza), per le quali non è stato incoraggiato l’uso dal governo francese fino a non molto tempo fa.

Economia

La Francia è una delle grandi potenze economiche del mondo.

La sua economia prevede la collaborazione tra le grandi imprese private e gli Enti statali, tra il 1980 e il 1986 c’è stata la nazionalizzazione di diversi settori.

Lo Stato controlla il settore delle telecomunicazioni, elettricità, ferrovie, aeronautica.

La tendenza del governo, attualmente, è quella di rilasciare gradualmente il controllo di alcuni settori, vendendo le proprie partecipazioni in borsa.

Nonostante l’agricoltura occupi solo il 6% della popolazione, la Francia primeggia come produttore agricolo in Europa.

I Settori principali dell’industria sono il settore chimico, metalmeccanico, automobilistico, aeronautico, metallurgico, tessile, energetico e alimentare.

Nella Francia occupa un ruolo importante il settore dei servizi, in particolare quello legato al turismo.

I prodotti delle aziende manifatturiere in Francia vengono per la maggior parte esportati.

Quando andare

Tutti i mesi dell’anno vanno bene per organizzare viaggi in Francia.

Documenti necessari

Ai cittadini italiani per entrare in Francia occorre la carta d’identità valida per l’espatrio o il passaporto.

Il paese fa parte dell’Unione Europea e aderisce all’accordo di Schengen.

Telefono

Per telefonare in Francia dall’Italia bisogna fare il numero 0033 seguito dal prefisso senza lo 0 e il numero richiesto.

Per telefonare in Italia dalla Francia bisogna far precedere il numero desiderato dallo 0039.

Elettricità

L’energia elettrica è a 220 volt.

Moneta e carte di credito

La moneta ufficiale francese è l’Euro.

Si possono fare prelievi bancomat e usare normalmente carte di credito.

Come arrivare

Dall’Italia è possibile raggiungere la Francia con qualsiasi mezzo di trasporto.

Aereo
Air France, Alitalia e varie compagnie low cost collegano diverse città italiane a quelle francesi.

Treno, autobus, automobile
Sono buoni anche i collegamenti ferroviari e con l’autobus, inoltre si arriva facilmente anche con la propria automobile.

Le principali vie di accesso stradali dall’Italia sono i trafori di Monte Bianco, Frejus, Gran San Bernardo, Piccolo San Bernardo, Monceniso e Monginevro, oppure passando da Ventimiglia per chi proviene dalla Liguria.