Comacchio: cosa vedere tra le sue valli

Cosa vedere a Comacchio, itinerario alla scoperta della piccola Venezia, con le sue valli e isolette separate da canali, comprendente i luoghi di maggior interesse, tra cui Lidi Ferraresi, loggia del grano, torre dell’orologio e Cattedrale di San Cassiano.

centro di Comacchio

Turismo Comacchio

Situata in provincia di Ferrara, Comacchio è un luogo incredibilmente suggestivo, celebre per le sue valli popolate di anguille e per gli scorci panoramici che offre.

Da alcuni viene considerata una piccola Venezia, in quanto costruita su tredici isolette separate da canali e unite da undici ponti.

Comacchio ebbe molta importanza durante il medioevo, grazie alla sua flotta navale, che era una delle maggiori dell’Adriatico.

Oggi Comacchio è una località famosa per la pesca di anguille e ostriche, con flusso turistico incentrato prevalentemente sui Lidi Ferraresi, ovvero le sue sette frazioni dislocate lungo venticinque chilometri di costa.

Tra i luoghi e monumenti da visitare nel centro storico rientrano la loggia dei Mercanti o del Grano, la torre dell’Orologio del quattordicesimo secolo e la Cattedrale di San Cassiano, risalente all’ottavo secolo ma ricostruita nel 1600 su progetto di Angelo Cerutti.

Il Duomo Comacchio, dedicato a San Cassiano, presenta una bella facciata realizzata quasi totalmente in mattoni, fatta eccezione per i capitelli, le paraste, gli zoccoli dei piedistalli e del cornicione mediano, che sono tutti realizzati con pietra d’Istria.

Di fianco al duomo si eleva il campanile, realizzato su progetto dell’architetto Giorgio Fossati nel 1751.

L’interno della cattedrale a navata unica comprende sei cappelle per ciascun lato, all’interno delle quali sono conservate pregevoli tele di artisti della Scuola bolognese di pittura, il crocifisso ligneo dello scultore ferrarese Germano Cignani e la scultura di Santa Lucia, opera di scuola veneziana.

Molto interessante l’abside, impreziosito da un notevole altare settecentesco in marmo, comprendente angeli alati e una statua lignea del patrono San Cassiano.

Nell’abside di trova il coro ligneo, dotato di un doppio ordine di stalli e donato dal vescovo di Arcano.

Sopra il portale di ingresso si trova l’organo, realizzato a Modena nel 1728.

La chiesa di Santa Maria in Aula Regia comprende un convento, dove si trova il Museo Mariano d’Arte Sacra contemporanea.

A circa ventitre chilometri da Comacchio è situata l’area archeologica di Spina, un antico centro etrusco del sesto secolo posto alla foce del Po.