Castiglione di Garfagnana: cosa vedere nel borgo medievale

Itinerario turistico per visitare Castiglione di Garfagnana, cosa vedere nell’antico borgo medievale ricco di storia e situato in un territorio molto interessante dal punto di vista culturale e paesaggistico.

Castiglione Garfagnana: borgo

Storia Castiglione di Garfagnana

Situato a circa 50 km da Lucca, Castiglione Garfagnana è un borgo medievale fortificato, posto a un’altitudine di 540 metri s.l.m. e immerso in un ambiente di grande interesse naturalistico.

Le sue origini risalgono alla dominazione romana, si chiamava Castrum Leonis, vale a dire il castello del leone, eretto per controllare un’antica via di valico dell’Appennino Tosco-Emiliano.

Le mura con i suoi robusti torrioni cingono il borgo che conserva parzialmente intatto il suo centro abitato originario, la fortificazione che oggi possiamo ammirare è il risultato dei lavori di ampliamento e potenziamento risalenti al XIV secolo, realizzati dai Lucchesi quando riuscirono a prenderne il possesso per la seconda volta, la prima fu tra il 1170 e il 1227.

Nel 1014 i nobili Gherardinghi Wingildo ed i figli di Albizio di Fraolmo, ricevettero in usufrutto da Grimizzo vescovo di Lucca alcuni beni a Castiglione, di cui ne diventarono i signori per un lungo periodo.

In rapporti di amicizia alcune volte con i pisani e altre con i lucchesi, alla fine del XIII secolo i Gherardinghi persero la propria egemonia.

Nei secoli successivi Castiglione, per la sua posizione strategica su un territorio di confine fra la Repubblica di Lucca e lo Stato di Modena, fu molto contesa, in particolare nel 1603 e nel 1613 quando gli Estensi, che occupavano già tutti i territori intorno alla Vicaria di Castiglione, tentarono di annettere la Fortezza al Ducato di Modena, ponendola con le loro milizie sotto assedio, ma la popolazione si difese valorosamente e Lucca riuscì a mantenerne il possesso grazie all’intervento del Re di Spagna Filippo III che intimò al Duca di Modena di ritirare le sue truppe.

Dopo il congresso di Vienna, Castiglione passò a Maria Luisa di Borbone, granduchessa di Lucca, successivamente, nel 1819 al duca di Modena Francesco IV.

Dal 1923 Castiglione fa parte della provincia di Lucca, si accede al borgo attraverso una delle porte della cinta muraria, percorrendo via Roma si giunge a piazza Vittorio Emanuele III, dove si trova il palazzo rinascimentale che ospita il Municipio e l’antica fontana del Pilon.

Cosa vedere a Castiglione Garfagnana

Chiesa di San Michele
La struttura attuale risale al XIII. E’ uno degli edifici religiosi più antichi del paese, di probabile impianto longobardo, il paramento murario di pietra grigia è ornato da fasce di marmo rosso proveniente dalle vicine Cave di Sassorosso, rifatta agli inizi del XV secolo in forme goticizzanti.

Chiesa di San Pietro
E’ la Chiesa più antica del paese, sorge ai piedi della Rocca ed è menzionata per la prima volta nel secolo VIII, la sua consacrazione risale al 1197. Dell’edificio originale, a seguito dei restauri effettuati nel secolo scorso, rimangono solo il muro a nord adiacente alla Rocca e parte del muro della facciata,

La Rocca
Nella parte più alta del paese si innalza la rocca con il Torrione del Mastio, nucleo principale del sistema difensivo. In coincidenza delle porte si alzano i torrioni e sulla sommità di due di essi i campanili delle Chiese di San Michele e San Pietro. Dove attualmente passa la strada statale si trovava il fossato della cinta muraria che si sviluppa per 750 metri con i torrioni della Brunella, del Ponte levatoio, del Fattori, di San Michele e di San Pietro, uniti da cortine. Nel parte nord delle mura dietro la Rocca si trovano il Torrioncino del Gatto, il torrione del Belvedere e il torrione del Fondaccio e il baluardo della Torricella che rappresenta il punto più elevato e panoramico della Fortificazione di Castiglione. La Rocca è visitabile su prenotazione presso la Pro-Loco.

Ponte medievale
A circa 500 metri dal Borgo un percorso nel verde conduce al ponte medievale del molino, risalente probabilmente al XIII secolo. E’ raggiungibile anche con l’auto ed è caratterizzato da un unico arco a sella d’asino, costruito con le pietre del territorio.

Manifestazioni a Castiglione Garfagnana

– Il Giovedì Santo prima di Pasqua avviene la rappresentazione storica dei Crocioni, con la rievocazione dell’ultima cena, il bacio di Giuda e la passione di Cristo.

– La prima domenica dell’anno si svolge La Festa del Regalo, un bambino con non più di 7 anni nato a Castiglione, in segno di riconoscimento alla Madonna per aver salvato il comune durante la peste nel 1631, le dona oro incenso e mirra.

– Ogni 3 anni si svole La Festa del Carmine, nella domenica più vicina al 16 luglio, viene portata in processione la Madonna.

– La Festa della Befana che si svolge la sera del 5 gennaio con gruppi di persone travestiti da befanotti e con la befana in testa, vanno di casa in casa a suonare e ricevere doni. La festa si conclude con l’incontro dei gruppi nella piazza del Comune.

– Ad agosto si tengono i giorni della Festa Medievale che rievoca la vita nel borgo nel secolo XIII.