Castelnovo ne’ Monti: cosa vedere, Eremo Bismantova

Cosa vedere a Castelnuovo ne’ Monti, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi d’interesse, tra cui Eremo Bismantova, Palazzo Ducale e Obelisco.

Eremo Bismantova - Castelnovo ne' Monti

Turismo Castelnovo ne’ Monti

Situato in provincia di Reggio Emilia e considerato il capoluogo dell’appennino reggiano, Castelnovo ne’ Monti conserva testimonianze della sua origine antica.

Tra i principali monumenti e luoghi d’interesse rientra la Pieve di Campiliola, risalente al 980 e situata vicino al centro, che è uno dei più importanti edifici religiosi di questo tipo presenti nella zona.

Gli odierni caratteri stilistici della chiesa sono derivati dall’ultima ricostruzione eseguita tra il 1713 e il 1726, per volere dell’allora arciprete Don Giovanni Paolo Pallù dei Conti della Palude di Crovara.

La Chiesa di Santa Maria Assunta dell’870 d.C. presenta un impianto di notevole interesse storico, tra cui risalta la torre a pianta quadrata realizzata in muratura col metodo dei ricorsi paralleli, che faceva parte del castello di Felina, antica fortificazione difensiva.

Nell’Eremo Bismantova, in località Pietra, all’interno della chiesa si trovano dei pregevoli affreschi del quattrocento, tra cui si evidenzia l’immagine della Madonna con Bambino, capolavoro di pittori emiliani.

La Chiesa di Sant’Apollinare, risalente al 1200, sorge in posizione panoramica in località Ginepreto.

Tra le architetture civili merita vedere il Palazzo Ducale, costruito da Francesco IV d’Este intorno al 1825, il Palazzo Ferrari, dimora seicentesca dotata di un pregevole portale, e il Palazzo Gatti, una costruzione a struttura fortificata compatta del diciottesimo secolo, che riporta sul fronte principale lo stemma della famiglia Gatti, realizzato in pietra arenaria, mentre all’interno conserva affreschi della seconda metà del diciottesimo secolo.

Oltre a questi edifici, non vanno dimenticati il Monumento ai Caduti, in località Sparavalle, consistente in una composizione formata da una pietra votiva e da un’edicola dedicata ai partigiani di Castelnuovo n’Monti, l’Obelisco di Castelnuovo, in località Monte Bagnolo, un monumento alto oltre dieci metri, eretto in ricordo dei caduti della prima e seconda guerra mondiale, e infine una scultura dedicata ai deportati.

Proseguendo l’itinerario, passando per via Roma, si giunge a Piazza Peretti, da dove inizia il centro storico.

Non lontano si trova l’edificio che ospitava l’ex cinema, oggi adibito a Teatro e sala cinematografica.