Casalbordino: cosa vedere, Madonna dei Miracoli

Cosa vedere a Casalbordino, itinerario comprendente i principali luoghi di interesse presenti in questa rinomata località turistica della provincia di Chieti, bagnata dal Mare Adriatico.

Santuario Madonna dei Miracoli a Casalbordino

Turismo Casalbordino

Le origini di questa ridente località di villeggiatura abruzzese risalgono al nono secolo, come testimoniano i resti della badia benedettina di Santo Stefano in parte nascosti dalla sabbia.

Nel centro storico si trova il Santuario della Madonna dei Miracoli, meta di pellegrinaggi, che conserva al suo interno, a tre navate con cupola, il dipinto della Madonna che apparve nel 1576 Alessandro Muzio.

Molto bello anche il portale di bronzo con le quindici formelle raffiguranti i misteri del Rosario e la raffigurazione dell’apparizione della Madonna nella parte centrale, realizzato nel 1988 da Giuseppe Madonna.

Nel portale destro, che fu realizzato da Antonio di Spaltro, risaltano invece le 8 formelle raffiguranti la vita di San Benedetto.

Nell’opera letteraria di Gabriele d’Annunzio, scritta nel 1894 e intitolata “Il trionfo della morte”, il poeta scrittore descrive il santuario come una sosta obbligatoria per i pellegrini locali e di Fossacesia.

D’Annunzio fa prima la descrizione minuziosa di una messa in onore della Madonna apparsa a Casalbordino e dopo passa alla rassegna degli ammalati e delle prostitute che entrano in chiesa lamentandosi e implorando senza ritegno il perdono e la grazia.

La chiesa di San Salvatore, che è l’edificio di culto principale, è in stile neoclassico, anche se la conformazione originaria risale al XIV secolo.

La torre civica, ultimata nel 1901 dall’ingegnere Antonino Liberi di Pescara, che era cognato di Gabriele D’Annunzio, è alta 45 metri.

La Fonte Vecchia, che risale al XVI secolo e venne rimaneggiata più volte, è situata nel luogo dove si trovavano gli orti storici di Casalbordino, una zona storicamente ricca di sorgenti.

Il fronte principale della fontana è di forma rettangolare, realizzato in laterizio con cornice a due lesene, con sette cannelle a disposizione per rifornirsi d’acqua sorgiva.

Le vasche, la cornice bassa e il lavatoio sono invece in pietra, mentre la zona posteriore è a volta in mattoni.

Lungo la bella Costa dei Trabocchi si trova Casalbordino Marina, detto anche il Lido di Casalbordino, che è una frequentata località balneare attrezzata, dotata di ampia spiaggia sabbiosa, non lontano inizia la suggestiva costa rocciosa che fa parte della riserva naturale di Punta d’Erce, conosciuta anche come Punta Aderci.