Casal Velino: cosa vedere, Cappella San Matteo

Cosa vedere a Casal Velino, itinerario comprendente i principali luoghi d’interesse, tra cui Cappella San Matteo, Chiesa Madonna dell’Assunta, spiaggia sabbiosa di Marina e antico villaggio di Velia.

Cappella San Matteo - Casal Velino

Turismo Casal Velino

Località balneare di piccole dimensioni situata nel basso Cilento, Casal Velino ha un abitato sviluppatosi intorno a un antico convento, a partire dal decimo secolo.

Il centro storico è caratterizzato da stretti vicoli, dove si affacciano palazzi signorili, oltre che da lavatoi in passato molto usati dagli abitanti.

Meritano di essere visitate la chiesa Madonna dell’Assunta, alcune interessanti tombe medievali presenti nella zona e la Cappella di San Matteo, la cui notorietà è legata al fatto di avere ospitato le spoglie di Matteo l’evangelista.

Infatti, secondo quanto narrato da una leggenda, il corpo del santo sarebbe stato traslato in questa cappella nel quinto secolo dopo Cristo.

La cappella si presenta con una facciata molto semplice e un interno dove si trova un altare molto bello realizzato in stucco.

Molto interessante l’area archeologica dell’antica città di Velia e Acquavella, frazione che deve il suo nome alle sorgenti di acqua presenti.

Da visitare è la chiesa di San Michele Arcangelo risalente all’anno 1000 circa.

Sul lungomare della frazione di Marina di Casal Velino, si apre un lungo tratto di spiaggia sabbiosa, dove si alternano tratti di spiaggia libera a stabilimenti balneari.

La spiaggia è caratterizzata da fondali del mare piuttosto bassi vicino alla riva, inoltre si trova in una zona abbastanza esposta ai venti necessari per praticare la Vela e il Surf.

Durante il periodo estivo, dal porticciolo turistico salpano aliscafi, che collegano Casal Velino Marina con Salerno, Amalfi e Capri.

Inoltre, sono disponibili motoscafi che organizzano gite aventi come meta le grotte di Palinuro e altri luoghi rinomati presenti sulla costa del Cilento.

Da segnalare che in zona viene prodotto un olio di alta qualità usando le olive salella e rotondella, oltre ai vini Aglianico e Fiano.