Capo Verde: informazioni utili viaggio

Informazioni turistiche utili viaggio a Capo Verde, comprendenti tutte le cose da sapere prima della partenza per un viaggio o una vacanza in questo arcipelago, tra cui documenti richiesti, quando andare e come arrivare.

cartina Capo Verde

Capo Verde in breve

  • Capitale: Praia (Isola di Santiago)
  • Superficie in kmq: 4.033
  • Numero di abitanti: 512.096
  • Religione: in prevalenza cattolica

Dove si trova

bandiera capo verde L’arcipelago africano di Capo Verde è formato da 10 isole e 8 isolotti situati nell’Oceano Atlantico al largo della costa senegalese.

Queste isole di origine vulcanica, si differenziano fra loro, sia dal punto di vista dei rilievi che della vegetazione.

La maggioranza delle isole sono montuose, come l’isola di Fogo che raggiunge i 2.829 metri, sulla cima del vulcano Pico do Cano.

Le isole più vicine alla costa dell’Africa sono pianeggianti e desertiche, con lunghe distese di sabbia, come l’isola di Sal e l’isola Boavista.

Quali isole visitare

Le isole vengono suddivise in due gruppi in relazione ai venti Alisei.

Isole di Barlovento (sopravento), alle quali appartengono le isole di Santo Antao, Sao Vicente, Santa Luzia, Sao Nicolau, Ilha do Sal, Boa Vista.

Isole di Sotavento (sottovento), di cui fanno parte le isole di Fogo, Santiago, Brava e Maio.

Queste isole sono meta ideale per gli appassionati di windsurf e sport acquatici.

Clima

Il clima dell’arcipelago di Capo Verde è tropicale secco, la temperatura media annua oscilla intorno ai 25° C e le escursioni termiche, grazie all’influenza dell’oceano, non superano i 10 ° C.

In mare la temperatura oscilla nei mesi di febbraio/marzo intorno a 21° C e nei mesi di settembre/ottobre intorno ai 25° C.

In teoria la stagione delle piogge riguarda i mesi di agosto, settembre, ottobre, ma in realtà piove poco e la piovosità varia di anno in anno, da isola ad isola e anche da luogo a luogo.

L’arcipelago è interessato da un vento proveniente generalmente da nord est, che aumenta d’intensità fino al mese di luglio.

I venti caldi provenienti dal continente africano arrivano, in genere, a gennaio/febbraio.

Popolazione

In seguito alla scoperta delle isole di Capo Verde (nel 1460), da parte dei portoghesi ed il successivo popolamento delle isole, sorse un popolo derivante dall’unione di europei ed africani, che ha acquistato una propria identità e lingua, che costituisce oggi la maggioranza della popolazione, accanto ad una minoranza di africani ed europei.

La popolazione che vive all’estero è superiore a quella residente.

Fuso orario

A Capo Verde occorre spostare le lancette dell’orologio 2 ore indietro rispetto all’Italia, 3 ore indietro quando in Italia c’è l’ora legale.

Lingua parlata

La lingua ufficiale di Capo Verde è il portoghese. Molto diffuso il Crioulo, che sarebbe un misto di portoghese e lingue africane.

Economia

La siccità e le scarse risorse di queste isole, hanno spinto i capoverdiani ad emigrare all’estero, i quali inviano rimesse di denaro ai familiari residenti nell’arcipelago.

Queste entrate di denaro, insieme agli aiuti umanitari, costituiscono una fonte molto importante per l’economia del paese.

L’agricoltura, molto condizionata dalla quantità di pioggia caduta, si basa sulla coltivazione di granturco, zucca, fagioli, patata dolce e manioca.

La pesca può contare su un mare molto ricco e crea un commercio di sussistenza oltre a fornire cibo a molti capoverdiani.

Lo sfruttamento intensivo del mare viene riservato dal governo, a giapponesi ed europei, in cambio di denaro.

Sono in aumento le presenze turistiche, grazie agli investimenti di stranieri, attirati dagli incentivi previsti dalle leggi del governo di Capo Verde.

Quando andare

Una caratteristica di queste isole è la presenza del vento, che soffia senza distinzioni di stagioni.

I mesi migliori per visitare Capo Verde sono da aprile a giugno.

Documenti richiesti

Per entrare a Capo Verde è necessario il passaporto in corso di validità e il visto d’ingresso rilasciato dall’Ambasciata di Capo Verde a Roma o dai Consolati Onorari di Torino, Firenze, Palermo e Napoli.

Telefono

– Il prefisso internazionale per telefonare dall’Italia a Capo Verde è: 00238

– Il prefisso internazionale per telefonare da Capo Verde in Italia è: 0039

– I cellulari GSM funzionano se abilitati al roaming internazionale

– I costi delle telefonate (telefono fisso e cellulare) sono alti

Sono presenti internet cafè, dove è possibile collegarsi ad internet e telefonare a prezzi convenienti.

Elettricità

La corrente elettrica è a 220 volts.

Moneta e Carta di Credito

La moneta ufficiale di Capo Verde è l’Escudo capoverdiano (CV esc). Per i pagamenti da effettuare nell’isola di Sal e spesso anche nell’isola Boavista gli euro vengono normalmente accettati, mentre nelle altre isole servono gli escudos.

In Italia non è possibile cambiare gli euro in escudos (e viceversa), se occorre conviene cambiarli alla banca “Caixa Economica de Cabo Verde” che si trova nelle isole Sal, Santiago, Sao Vicente, Santo Antao e Fogo, in quanto, a differenza delle altre banche, non trattiene commissioni di cambio.

I bancomat non sono utilizzabili.

Si possono ottenere presso le banche, ad una commissione piuttosto alta, anticipi di contante con la carta di credito Visa e spesso anche con la Master Card (le uniche accettate).

E’ sconsigliato l’uso degli sportelli automatici, per i problemi che possono sorgere, nel caso in cui la macchinetta non restituisca la tessera.

Come arrivare

Aereo
A Sal (isola di Sal) ed a Praia (isola di Santiago) si trovano i due aeroporti internazionali di Capo Verde (i voli dall’Italia arrivano sempre a Sal).

La TAP, compagnia di bandiera portoghese, offre voli da alcuni aeroporti italiani via Lisbona per Capo Verde.

La TACV Cabo Verde Airlines, la compagnia aerea nazionale di Capo Verde, opera attraverso voli in code-sharing e per le prenotazioni si affida solo all’intermediazione turistica.

La compagnia Neos offre voli charter da Milano Malpensa, Bologna, Verona e Roma per Capo Verde.

Vaccinazioni

Per andare a Capo Verde non è richiesta nessuna vaccinazione obbligatoria.

La vaccinazione contro la febbre gialla è richiesta solo a chi proviene da aeree infette.

Comunque sono consigliate le vaccinazioni contro l’epatite A e B e l’antitifica.

Si raccomanda di bere solo acqua imbottigliata senza aggiunta di ghiaccio e di non mangiare verdura cruda.

E’ bene stipulare prima della partenza un’assicurazione sanitaria.