Borgogna (Francia): cosa vedere nella regione

Cosa vedere in Borgogna, itinerario attraverso questa regione della Francia, dove arte e piatti tipici si fondono, motivo per cui risulta essere una meta ideale per chi vuole fare del turismo culturale.

Informazioni turistiche

Rinomata regione della Francia, la Borgogna gode di una splendida combinazione di natura con patrimonio artistico e specialità culinarie che ne fanno un ottimo punto di riferimento per un turismo di qualità.

Il capoluogo è Digione (Dijon), mentre altre città di rilievo sono Chalon sur Saone, Auxerre, Macon e Nevers.

In Borgogna le aree verdi sono molto estese, il territorio è dolcemente ondulato con ampi orizzonti.

Gli abitanti svolgono in prevalenza attività agricole e questo ha permesso di mantenere pressocchè intatto il patrimonio naturale originario.

Il clima è lievemente continentale, con inverni freddi ma accettabili, dato che in gennaio al massimo le tempoerature scendono di 1 o 2 gradi sotto lo zero.

Le estati sono miti con temperature massime, nei mesi di luglio e agosto, mai superiori ai 28° C..

Si possono degustare gli ottimi vini rinomati in tutto il mondo, la carne di manzo Charolais, i polli di Bresse, le famose lumache di Borgogna, saporito pesce e tanto altro.

Coloro che amano immergersi nella natura possono approfittare della presenza di vaste foreste, sentieri per escursioni a piedi, laghi e fiumi.

Cosa vedere

Il patrimonio architettonico è ricchissimo e variegato, con monumenti romanici, città d’arte e abbazie.

Il “Cote d’Or” è famoso per i suoi vigneti di qualità controllata mentre il “Saone et Loire” si distingue per corsi d’acqua, chiese romaniche e magnifici castelli, il tutto completato con la possibilità di degustare specilità gastronomiche locali, tra cui manzo Charolais, pollame Bresse e vini Macon.