Bassano del Grappa: cosa vedere, Ponte degli Alpini

Cosa vedere a Bassano del Grappa, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Ponte degli Alpini, Museo Remondini e Museo della Grappa.

Ponte Vecchio degli Alpini - Bassano del Grappa

Turismo Bassano del Grappa

Ai piedi del Monte Grappa sulle rive del fiume Brenta in Veneto, sorge Bassano del Grappa, nota anche come la città degli Alpini.

Una città d’arte ricca di storia e di cultura, di cui la Pieve di Santa Maria, risalente al 998, e il Castello, costituiscono il nucleo originario.

Nel corso dei secoli la storia del borgo è stata segnata prima dalle dominazioni vicentina e padovana, successivamente da quella della Repubblica di Venezia, durata per quattro secoli, dal 1404 al 1797, caratterizzata da un notevole sviluppo dei commerci e delle arti.

Fu in quel periodo che la famiglia dei pittori Dal Ponte, originari di Bassano, di cui l’esponente maggiore fu Jacopo Dal Ponte, meglio noto come Jacopo Bassano, realizzò numerosi dipinti.

Al Museo Civico, che si trova all’interno dell’ex convento di San Francesco, è esposta un’importante collezione di opere della prestigiosa dinastia di pittori.

Una sezione del Museo è dedicata anche al grande artista Antonio Canova.

Nel settecento, la città di Bassano era famosa in Europa nel settore delle stampe e dei libri, grazie alla stamperia Remondini, appartenuta ad una famiglia che operò in questo settore per quasi due secoli.

Il Museo Remondini, situato a Palazzo Sturm, illustra tutti gli aspetti di questa produzione.

Nel palazzo si trova anche il Museo della Ceramica, che vanta oggetti di notevole tradizione artistica.

Altro periodo significativo per la città è purtroppo legato alle vicende belliche avvenute sul Monte Grappa durante la Prima Guerra Mondiale, quando Bassano si meritò il nome di Città degli Alpini.

Il celebre Ponte Vecchio, meglio conosciuto come Ponte degli Alpini o Ponte di Bassano, è una struttura coperta realizzata in legno su progetto di Andrea Palladio nel 1569.

Costruito per la prima volta nel duecento, il ponte è stato distrutto varie volte nel corso dei secoli, l’ultima risale ai bombardamenti della seconda guerra mondiale.

Nel 1948 fu fedelmente ricostruito con fondi raccolti dagli alpini. Fra i prodotti tipici di Bassano non possiamo dimenticare la rinomata grappa di Bassano.

Visitando il Museo della Grappa, che sorge di fronte al Ponte Vecchio, possiamo conoscere la storia ed il procedimento usato per ottenere questo tipo di distillato.