Atri: cosa vedere, Duomo affreschi

Cosa vedere a Atri, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Duomo, Conserva dell’acqua, Chiesa di San Francesco e Palazzo Acquaviva.

Duomo di Atri

Turismo Atri

Fondata dai Piceni, Atri divenne in seguito la prima fortezza romana affaciata sul Mar Adriatico.

All’interno del Duomo, la cui costruzione risale alla fine del tredicesimo secolo, è presente un coro dalla forma quadrata, decorato con un ciclo di affreschi rinascimentali, inoltre è possibile ammirare i resti di un notevole pavimento, realizzato a mosaico e risalente alle precedenti terme romane su cui venne eretta la chiesa.

Altri affreschi degni di nota, risalenti ai secoli tredicesimo e quattordicesimo, sono quelli provenienti da a un antico battistero.

Dietro la Cattedrale si trova la Conserva dell’acqua, cripta medioevale ricavata dai resti di antiche terme romane, dove è possibile ammirare affreschi di epoca quattrocentesca.

Merita inoltre visitare la Chiesa di San Francesco, il Palazzo Acquaviva, la Chiesa di Sant’Agostino, la Chiesa di Santa Andrea del 1300 e la Chiesa di San Nicola di Bari del 1256.