Amsterdam: cosa vedere, Casa di Anna Frank

Cosa vedere a Amsterdam, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Casa di Anna Frank, Piazza Dam e Museo Van Gogh.

Amsterdam: panorama notturno

Turismo Amsterdam

Attraversata dal fiume Amstel, da cui prende il nome, Amsterdam è conosciuta anche come la Venezia del nord, per i suoi numerosi canali navigabili.

A’dam è il termine abbreviato con cui gli olandesi chiamano questa vivace città, relativamente piccola, caratterizzata da un labirinto di canali navigabili e molte piste ciclabili, necessarie per la presenza di numerose biciclette, mezzo di locomozione e simbolo di uno stile di vita.

Durante il XVII secolo, l’epoca d’oro delle colonie, fu realizzato un sistema di canali, al fine di ampliare l’abitato oltre i confini medievali.

Considerando la natura paludosa del terreno, questa soluzione permise di risolvere i problemi di drenaggio, aumentando il terreno disponibile, inoltre fu molto utile per trasportare le merci che giungevano nel porto della città da ogni parte del mondo.

Oggi l’area compresa nella cintura di canali del XVII secolo, all’interno del Singelgracht, è inserita nella lista dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO, in quanto è stato ritenuto un piano urbano unico nel suo genere.

La maggioranza degli edifici che ospita sono stati considerati, opere di interesse storico per il loro stile architettonico.

In Piazza Dam, cuore della città, si affacciano Nieuwe Kerk (Chiesa nuova), dove avvengono le incoronazioni dei sovrani olandesi, il Palazzo Reale, maestoso edificio costruito nel XVII secolo, e la filiale olandese del famoso museo delle cere di Londra, Madame Tussauds.

Vicino a Piazza Dam sorge la Oude Kerk (Chiesa vecchia), dedicata a San Nicola, in stile gotico è l’edificio più antico di Amsterdam.

Un’altra bella piazza è la Nieuwmarkt (mercato nuovo), dove si respira un’atmosfera allegra e rilassata, fiancheggiata da negozi, caffe’ e ristoranti.

L’edificio più importante della Nieuwmarkt è il Waag (pesa pubblica), imponente costruzione che faceva parte delle mura cittadine.

Fra i musei da visitare è molto interessante il Rijksmuseum, raccoglie una grandissima collezione di opere d’arte, fra cui il famoso dipinto “La ronda di notte” di Rembrandt.

Altri musei da segnalare sono Stedelijk Museum, Van Gogh Museum, National Maritime Museum e la casa di Anna Frank.

Da visitare il Begijnhof, un antico quartiere fondato nel 1346 da una confraternita di beghine che si dedicavano all’assistenza di malati ed anziani, la maggioranza degli edifici risale a XV secolo e XVIII secolo.

Nel quartiere Ebraico, pieno di sinagoghe, si trovano la casa museo di Rembrandt ed il museo storico ebraico (Joods Historisch Museum).

Amsterdam è una città unica che, nonostante il flusso continuo di migliaia di visitatori ogni anno dovuti in gran parte anche ai numerosi e convenienti voli per Amsterdam, la sua vita è rimasta autentica.

Si può ammirare questa città anche semplicemente passeggiando lungo le strade del canale o mettendosi a sedere in uno dei tanti caffè di Amsterdam.

Ci sono però dei luoghi assolutamente da non perdere per una visita e tra di essi ci sono Anello Amsterdam canal, Rijksmuseum, Van Gogh Museum, Begijnhof, Oude Kerk, Amsterdam Brown Café, Magere Brug, Amstelkring Museum, Guardia Civica Galleria, Anne Frank House.

Il centro storico cittadino di Amsterdam è formato da anelli di canale che danno la sensazione di spazio, libertà e pace.

Un modo per visitare la città è quello di prendere un battello turistico di linea oppure quello di noleggiare una barca per fare un giro da soli percorrendo i vari canali.

Altro mezzo per muoversi agevolmente è la bicicletta che permette di soffermarsi e ammirare ogni angolo caratteristico.

Il Rijksmuseum è il maggiore museo in Olanda, che conserva al suo interno notevoli opere d’arte olandese, tra cui opere di Rembrandt, Vermeer e Hals, attraverso le quali è possibile percepire gli aspetti principali del carattere nazionale olandese.

Si possono vedere inoltre il Museo del Tesoro, le case delle bambole e il tradizionale Delftware.

Nel Museo Van Gogh sono esposti circa 200 dipinti e 550 disegni di Van Gogh, che rappresentano tutti i suoi stati d’animo.

Si tratta della più grande raccolta al mondo, che comprende anche centinaia di lettere di Van Gogh.

Begijnhof è un complesso di 164 abitazioni risalenti al periodo compreso tra il XV e il XVIII secolo.

Questo luogo ospitava in origine una confraternita di beghine che, pur non avendo preso i voti, dedicavano la propria esistenza all’assitenza di anziani e persone malate.

Oggi vivono qui alcune signore anziane con possibilità economiche ridotte insieme ad alcuni studenti richiamati dai bassi canoni di affitto.

Il giardino che circonda queste vecchie case è caratteristico e accessibile liberamente.

Oude Kerk costituisce la più antica chiesa di Amsterdam, realizzata in stile gotico-rinascimentale con campanile ottagonale, consacrata nel 1306 dal vescovo di Utrecht, oggi considerata una zona tranquilla, nel cuore della frenetica Red Light District e del quartiere a luci rosse.

Dopo una giornata di cammino è consigliabile fermarsi a gustare un semplice pasto, un caffè o una birra in uno dei tanti caffè Brown di Amsterdam.

All’interno di questi locali c’è una atmosfera unica che ricorda il passato, con persone molto amichevoli e prezzi bassi.

Magere Brug è il ponte levatoio in legno più famoso della città di Amsterdam, costruito sul fiume Amstel nel 1934.

Ogni 20 minuti circa il ponte si apre per lasciare transitare le barche di passaggio.

La Casa di Anna Frank, situata in Prinsengracht ai numeri 263 e265, è il luogo dove abitò nascosta, durante l’occupazione nazista dei Paesi Bassi, avvenuta dal 1942 al 1944, la famiglia ebrea di Anna Frank.

In questo nascondiglio Anne Frank scrisse il suo famoso diario, la cui copia originale è qui conservata.