Aland: cosa vedere nelle isole della Finlandia

Simile a un gruppo di scogli rosa e grigi disseminati sul mare, l’arcipelago della Aland non è altro che l’affioramento del vecchio basamento precambriano, che potrebbe mutare il Golfo di Botnia in un ampio mare interno, nel caso si dovesse alzare ulteriormente.

Isole Aland - Finlandia

Turismo Aland

Sorvolando l’entrata del Golfo di Botnia è possibile rendersi conto di cosa sono le isole Aland, ovvero una polverizzazione di isole e isolotti che collegano la costa finlandese con la grande terra che compone l’attracco occidentale di questo arcipelago.

Ma è con la traversata marittima da Turku a Stoccolma che il paesaggio diviene più dettagliato, evidenziando come quel folto gruppo di scogli e isolotti, circa 6500 in totale, emergano in ordine sparso da un dedalo di bracci di mare con il loro caratteristico aspetto di rocce levigate, replicando lo Skargard svedese.

Infatti, come avviene per l’arcipelago di Stoccolma posto di fronte, non è altro che l’antico basamento precambriano, eroso e ripulito dai ghiacciai del Pleistocene, poi lavato dalle onde dei mari post glaciali.

Tale basamento, a causa dell’effetto sollevamento verificatosi dopo la deglacializzazione di quella zona, sta emergendo dalle acque.

Per l’assenza di rocce metamorfiche, dominano i graniti con le loro tipiche tonalità rosate.

Decisamente alterabili, questi graniti porfiroidi del Precambriano Superiore si sono arresi ai ghiacciai quaternari, che erano soliti muoversi seguendo l’asse del Baltico, assumendo l’aspetto di detriti facilmente riconoscibili anche da lontano.

I modelli irregolari delle groppe lisce e dei solchi visibili concretizzano l’antico limite irregolare della roccia sana liberata dai ghiacciai.

I rivestimenti morenici, a causa del moto ondoso, sono scomparsi quasi dappertutto, fatta eccezione per il centro e il sud dell’isola principale.

Complessivamente l’arcipelago delle Aland offre paesaggi variegati nei particolari.

Sono molti i turisti che nel periodo estivo si recano in quella cornice gradevole dalle proporzioni contenute, praticando campeggio in apposite aree organizzate.