Abbazia San Michele Arcangelo - Passignano

Abbazia di San Michele Arcangelo a Passignano

Dove si trova l’Abbazia di San Michele Arcangelo, origini storiche e cosa vedere, con indicazione dei particolari decorativi più significativi.

Informazioni turistiche

Nella zona geografica del Chianti, tra le tipiche colline della Toscana, si trova l’antico Monastero Abbazia di San Michele Arcangelo a Passignano.

Il monastero della Congregazione Vallombrosana, conosciuto come l’abbazia di San Michele Arcangelo, è situato all’interno del comune Tavarnelle Val di Pesa, nella frazione Passignano in provincia di Firenze.

Fondato da Giovanni Gualberto nell’anno 1000, il monastero fu successivamente distrutto e ricostruito varie volte, fino ad arrivare all’aspetto odierno che lo rende somigliante a un castello.

Cosa vedere

Circondata da una cinta muraria quattrocentesca, l’abbazia è a pianta quadrata, con torri ai quattro angoli e particolari architettonici neogotici aggiunti in epoca successiva, quando avvenne la trasformazione in villa per un certo periodo, trascorso il quale la proprietà ritornò ai frati di Vallombrosa.

La chiesa, con pianta a croce latina, conserva al suo interno affreschi del Passignano e dell’Allori.

La facciata esterna si caratterizza per avere un portale sovrastato da una lunetta decorata con un affresco di Filadelfo Simi, che raffigura la Madonna col Bambino e due Angeli, mentre al di sopra di essa si trova lo stemma scolpito sulla pietra dei Monaci Vallombrosani.